Magia e Misteri

Conferme da Pentagono per le ricerche dell’ufologo Maggioni

In questi ultimi mesi è il susseguirsi di dichiarazioni provenienti da oltreoceano ad aprire dibattiti e curiosità sul futuro della divulgazione ufologica , proprio recentemente il New York Times ha affermato che il Pentagono renderà pubbliche alcune sue scoperte e indagini sugli oggetti volanti non identificati , ogni sei mesi si adopererà per declassificare alcuni documenti riguardanti rapporti di incontri tra i piloti e gli oggetti volanti che invadono lo spazio aereo e nazionale Americano.

La posizione del senatore Rubio

Nelle varie interviste proposte dal giornale il senatore Rubio mostrerebbe preoccupazione sulla presenza di tali oggetti che sorvolano basi militari  americane e zone di addestramento  “Abbiamo cose che volano sopra le nostre basi militari e luoghi dove stiamo conducendo esercitazioni militari, e non sappiamo quello che è, e non è nostro”,  Rubio è il presidente del comitato intelligence del Senato Americano  esprime anche timori di balzi significativi tecnologici da parte di nazioni straniere nemiche. Il NYT afferma anche che l’ex Senatore Harry Reid avrebbe confidato dell’esistenza di numerosi rapporti interessanti e che il governo e settori privati siano in possesso di materiali non del nostro mondo. Nella giornata del 24/07/2020 l’ex senatore però su Twitter ha smentito tale intervista affermando che :  Non ho conoscenza – e non ho mai suggerito – il governo federale o qualsiasi entità abbia oggetti volanti non identificati o detriti provenienti da altri mondi. Ho costantemente affermato che dobbiamo attenerci alla scienza, non alle fiabe sui piccoli uomini verdi.  
In Italia è proprio l’ufologo ligure Angelo Maggioni qualche mese fa ad aver anticipato quanto emerge recentemente da oltreoceano , l’ufologo ha infatti comunicato quanto emerge dalle sue indagini che coinvolgono il Nord Ovest d’italia ( anche se poi questo viene esteso su tutta la Nazione) lo stesso spiega: ” Se dovessimo analizzare le dichiarazioni pubblicate dal NYT e le dichiarazioni fatte da Rubio , Harry e dall astrofisico Eric Davis ( che ne aveva parlato già anni addietro) possiamo giungere ad una conclusione comune sulla mia recente analisi di inizio anno 2020 e sul fenomeno ufologico . Intanto vorrei precisare che il Pentagono  dice di aver smantellato  l’agenzia che studiava il fenomeno UFO , in realtà gli ha semplicemente cambiato nome e ubicazione , sono anche certo che  le rivelazioni promesse ogni sei mesi riguarderanno sempre il fenomeno ritenuto meno interessante a discapito di quello interessante che continuerà a rimanere top secret! Analizzando dunque le dichiarazioni possiamo notare alcuni aspetti davvero interessanti e che combaciano proprio da quanto divulgato da me  da inizio anno con la Valmalenco, procediamo con ordine , il Senatore Rubio afferma della presenza di oggetti che sorvolano zone militari e che hanno difficoltà a identificare quello che potrebbe appartenere a loro , cioè agli Americani , o ad altro… l’ex Senatore Reid conferma l’esistenza di rapporti  considerati “interessanti “e di possessione di materiali non terrestre da parte del governo i agenzie private  mentre l’astrofisico Eric parla di oggetti di altri mondi , ebbene tutto questo si traduce esattamente in quello che è stato il mio rapporto sul fenomeno ufo nel nord Italia, un fenomeno che vede la sua difficoltà nel confronto di presenza di oggetti sconosciuti ed oggetti Terrestri, per capirci meglio, prendendo ad esempio le zone calde del Nord Italia come la Valmalenco( Lombardia), Val Susa, Musinè(Piemonte), Melogno , Portofino La Spezia ( Liguria) non vi è dubbio che ci troviamo davanti ad un fenomeno reale ufologico ma che spesso si intreccia con quello Terrestre, ho parlato di alcune basi militari che avrebbero (si presume da confidenze di ex AMI) il compito di “assemblare” prototipi che di fatto replicano l’oggetto volante non identificato UFO con lo scopo di “catturare” questi oggetti e studiarne la loro natura e tecnologia , dunque succede che alcuni avvistamenti avvenuti nella Valmalenco o a Musinè o Val Susa ecc ecc siano composti dalla presenza di entrambi gli oggetti che fino a quando entrambi non violano le leggi fisiche conosciute procurano enorme difficoltà nell’essere riconosciuti dalle nazioni in causa ( apparati militari) potremmo trovarci difronte ad un oggetto triangolare che potrebbe essere presunto alieno ma anche presunto terrestre e solo quando questo compierà manovre o , come nel caso degli ufo della Gimbal o Tic Tac ecc che passano da 60 mila piedi a 50 piedi in  qualche secondo si saprà con certezza la sua appartenenza, lo stesso Rubio però , e qui concordo appieno, è preoccupato di un significativo balzo tecnologico di nazioni nemiche che potrebbero appunto utilizzare tali oggetti militari (prototipio simulatori eccecc ) per annientare o studiare l’evoluzione del nemico. Ed ecco perchè proprio qualche mese fa io annunciai in un comunicato quanto emerge dalle indagini  e raccolta dati sul nostro territorio anticipando di fatto quanto oggi ci giunge da oltreoceano per mano dello stesso NYT! Vero è che semmai venisse provato che tali oggetti possano appartenere a qualche nazione nemica , sarebbe interessante capire come ha ottenuto tali informazioni rivoluzionarie tecnologiche e da chi … Il discorso di oggetti terrestri che possano interferire sulle analisi e indagini ufologiche nasce proprio dalla continua evoluzione tecnologica, basta pensare ad esempio che oggi nazioni come USA, Russia, Cina , Giappone, Israele , Inghilterra ecc ecc dispongono di particolari “droni”  in grado di giungere quote proibitive per manipolare, deviare o addirittura distruggere satelliti nemici . Questa particolare evoluzione tecnologica militare parte dagli anni 50 agli anni 80 ed è giusto l’arco di tempo dove si sono verificati i maggiori avvistamenti UFO nel mondo con relative ondate denominate “Flap” , insomma nei nostri cieli si verificherebbe inseguimenti tra reali UFO con prototipi evoluti militari . Riguardo invece alla possessione di materiale alieno o esotico come viene definito, è bene precisare che ad esempio la TTSA (To the Stars … Academy of Arts & Sciences– ) non ha mai provato di averne possesso come invece ventilato dallo stesso Tom De Longe mostrando materiale Bismuto .Indubbiamente posso concludere che analizzando le affermazioni giunte dal NYT e le indagini condotte da me  giungono alla stessa conclusione e questo a dispetto di molti ufologi che sbandierano nei loro libri metodi rivoluzionari di indagine che in realtà non ha portato a nulla se non a esporre fatti di avvistamenti comunque già trattati all’epoca da giornali  nazionali e regionali .A.R.I.A da qualche tempo di fatto ha deciso di andarci cauta e mantenendo aperta ogni possibilità ma mantenendo i piedi a terra  ricordando che molti casi considerati simbolo dell’ufologia italiana sono col tempo naufragati miseramente proprio perchè rivelatisi  falsi , dal Caso UMMo ( recentemente menzionato dal complottista ex generale Pappalardo) , al Caso Amicizia o W56, caso Caponi ( lui stesso ha smentito se stesso dinanzi la procura Italiana ) alcuni aspetti del caso di Canneto di Caronia e della stessa Valmalenco con le sue  decine di foto fake di presunti alieni.                                                                                                                                                                             

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close