Magia e Misteri

Como: misteriose bruciature nel mais

“Strane bruciature nel campo di Mais” è la domanda che si pone il ricercatore indipendente Cristian Ceredon,autore di diversi avvistamenti in Como e provincia catalogato nella sua pagina Facebook Paranormal Activity Cercri.             

  Ad incuriosire il ricercatore sono le strane bruciature presenti in un campo di mais nella zona da lui indagata dove in passato sono stati avvistati oggetti volanti non identificati con annessi fenomeni paranormali di cui non si è riuscito a dare spiegazione. Le indagini condotte da cristian è emerso che il campo è utilizzato da una azienda  dei dintorni che produce olio. Il perimetro dove è presente la bruciatura  è di forma semicircolare , secondo indagini sarebbe stato utilizzato del diserbante che però la metodica utilizzata ha creato un velo di mistero.  La modalità con cui il diserbante ha agito sul terreno risulta anomala, sembrerebbe infatti esserci una bruciatura omogenea per la metà delle piante rispetto all’altezza della pianta stessa  come se in realtà vi si fosse appoggiato qualcosa sopra,mentre in altri punti le piante risultano secche mantenendo l’altezza naturale. Un altro fattore anomalo è che la “bruciatura” risulta essere a semicerchio , in altri  punti si notano altri particolari schiacciamenti a forma di sfera dove ad esempio il diserbante  non è comparso, Domande che lasciano un velo di mistero che lo stesso ricercatore Cristian  Ceredon intende approfondire proprio per la natura della zona interessata dai fenomeni ufologici , chiedendo un approfondimento all’associazione A.R.I.A fondata dell’ufologo Angelo Maggioni , chiunque abbia visto qualche particolare anomalo contatti cristian Ceredon su Facebook 

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close