Salute

La pasta l’alimento alleato della nostra dieta

La pasta fa bene, non fa ingrassare, permette di controllare l’indice di massa corporea evitando l’accumulo di grasso addominale.

Spesso eliminata dalla dieta quotidiana, perché considerata eccessivamente calorica, la pasta è adatta ad un regime ipocalorico. Si tratta però di un alimento nutriente ed indispensabile perché ricco di carboidrati a lento assorbimento.

Questo ottimo alimento può essere consumato giornalmente, a patto che non si ecceda con le quantità ed il condimento. Uno studio italiano ha dimostrato che può favorire il controllo del peso, evitando l’accumulo di grasso sul ventre.

La pasta controlla il peso

La pasta non fa ingrassare e, al contrario, può migliorare il peso
Una specifica ricerca è stata condotta presso il Dipartimento di epidemiologia dell’Irccs Neuromed di Pozzilli, in provincia di Isernia e ha coinvolto 23mila persone. I risultati, pubblicati sulla rivista scientifica Nutrition and diabetes, sottolineano che la regina della dieta mediterranea può migliorare il rapporto fra fianchi e vita, riducendo il rischio di sovrappeso. E’ stato sottolineato che fra coloro che mangiavano pasta ogni giorno l’indice di massa corporeo è inferiore rispetto a quanti non la consumavano.

Evitare il consumo di pasta per paura di prendere peso è quindi un errore, come ha sottolineato la professoressa Iacoviello in un’intervista rilasciata all’Huffington Post. La studiosa ha poi consigliato di abbinare la pasta con l’olio extra vergine d’oliva, utile per ridurre l’assorbimento dello zucchero così come la pasta di semola scolata al dente ha un indice glicemico basso.

 Inoltre, la pasta contiene buone quantità di carboidrati complessi che vengono assorbiti lentamente e non innalzano bruscamente la glicemia nel sangue. E’ poi importante il condimento che deve essere poco elaborato, leggero ed ispirato alla cucina tradizionale italiana. La quantità di pasta che dovrebbe essere consumata quotidianamente è pari a 70 grammi per gli uomini e 50 grammi per le donne.

L’alimento per l’equilibrio a tavola

La pasta, senza eccesso, rientra in un regime alimentare sano ed equilibrato. A tavola può capitare di eccedere sia per l’incapacità di controllarsi che per altri motivi, come per esempio la fretta o il nervosismo.

Per mangiare con gusto e senza esagerazioni è bene prendersi del tempo, così da potersi sedere. E’ bene che si pasteggi concentrandosi sul cibo e quindi spegnendo il computer ma anche la televisione ed il telefono. Le porzioni devono essere adeguata al proprio fabbisogno che dipende non soltanto dal sesso ma anche dall’attività svolta. Per non prendere peso è consigliabile evitare il bis, soprattutto di pietanze condite e dolci.

Ai pasti non dovrebbero mai mancare frutta e verdura fresca di stagione perché, oltre a saziare, apportano vitamine e minerali.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close