Italia

Polizia locale, guardie giurate e sicurezza: audizione alla Camera

Proposte di legge recanti disposizioni per il coordinamento in materia di politiche integrate per la sicurezza e di polizia locale”

Questa mattina Maria Cristina Urbano, presidente di Assiv, è intervenuta in audizione in videoconferenza in I Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati in merito alle proposte di legge recanti disposizioni per il coordinamento in materia di politiche integrate per la sicurezza e di polizia locale.

La presidente Urbano ha ribadito come la vigilanza privata sia pronta ad assumere i compiti derivanti dall’impiego in ambito di sicurezza urbana, a supporto delle forze di Polizia, anche locale, e in maniera sussidiaria ad esse. Nel corso degli anni sono state sperimentate molteplici modalità di collaborazione tra autorità pubbliche e settore privato, che hanno dimostrato l’importante sinergia che può essere così ottenuta, a tutto vantaggio della sicurezza delle comunità sul territorio.

Il raggio d’azione delle guardie giurate, oggi limitato al controllo indiretto del territorio, potrebbe essere proficuamente messo a sistema, sulla falsariga di quanto già avviene in alcuni settori specifici come gli aeroporti e le stazioni ferroviarie. La dottoressa Urbano ha, infine, evidenziato come gli istituti di vigilanza dai quali le GPG dipendono offrono il massimo delle garanzie in termini di professionalità e qualificazione, essendo vigilati dal ministero dell’Interno per tramite delle prefetture, e le guardie giurate sono adeguatamente formate ed istruite per poter adempiere a tale incarico.

Qui il link all’audizione: https://webtv.camera.it/evento/16966

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close