Esteri

LA SPAGNA VICINA AL MAROCCO DOPO I FATTI DI VALENCIA

Il governo della regione di Valencia , ha condannato in modo chiaro i
fatti di Valancia dove nei giorni scorsi alcune persone della
Federazione delle Associazioni di Solidarietà con il Popolo Saharawi,
hanno cercato di ammainare la bandiera del Regno del Marocco dalla sede
del consolato generale. La coalizione di governo della regione di
Valencia , guidata dai socialisti e da Podemos, ha espresso la propria
riprovazione per tale atto in quanto la Spagna è contraria ad ogni atto
che viola” i principi delle convenzioni di Vienna del 1961 e del 1963″

il Governo spagnolo , in seguito ai fatti di Valencia ha dichiarato che
contrinuerà a fare “luce su questi avvenimenti , e prenderà le misure
necessarie per garantire il rispetto e l’inviolabilità” delle missioni
diplomatiche accreditate
Il governo spagnolo difronte al grave fatto di Valencia , non ha usato
mezzi termini. Infatti, oltre alla condanna energica e chiara ha
specificato che “nessuna manifestazione che si inscriva nel diritto di
manifestare può sfociare in azioni illegali contrarie alla legislazione
in vigore”
La Spagna, con una recente sentenza della Suprema Corte si era
pronuncia sulla esposizione di bandiere di entità non riconosciute,
stabilendo che non possono essere esposte negli edifici pubblici. Una
sentenza importante che riguardava anche le bandiere della così detta
“Rasd”
La posizione della Spagna e la sua ferma condanna è un gesto non solo
in linea con il diritto internazionale ma dimostra la vera amicizia
della Spagna al Marocco
E ‘ bene ricordare che in occasione dell’Anniversario della Marcia
Verde” Sua Maestà Mohammed VI ha definito la Spagna un “Paese Amico” un gesto di grande attenzione verso il paese iberico che permette di
consolidare anche il costante dialogo con le istituzioni europee.

Marco Baratto

Forum Lombardia Marocco

Marco Baratto

Nato a Milano , Laureato in Legge. Si interessa di storia dei rapporti tra l'Europa e il Mediterraneo. Ha Fondato il Gruppo Informale "Incontri Culturali Franco Italiani" per la valorizzazione dei rapporti tra i Paesi della Francofonia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close