Esteri

La stabilità delle provincie meridionali del Marocco fattore importante per la lotta al terrorismo

Negli scorsi giorni , su alcuni quotidiani, è emersa la notizia interessante. Il Signor Fidel Sendagorta , direttore generale della politica estera presso il Ministero degli affari esteri spagnoli, nel corso di un forum sul terrorismo organizzato dall’istituto Eclano ha posto l’accento su di un fenomeno interessante ovvero che il fronte polisario possa essere permeabili ” a  movimenti di natura estremista presenti nel Sahel” . l’alto funzionario spagnolo ha sottolineato che si tratta di “una minaccia seria “. 
Questa opinione non è solitaria. Accanto al funzionario spagnolo , sembra importante sottolineare  la presa di posizione del Signor Manuel Valls, figiura di primo piano nel panorama politico francese basti ricordare, a titolo di esempio che fu sotto il suo governo che dovette far fronte agli attentati di matrice estremista perpetrati in Francia tra il 2015 e il 2016.
A giudizio del politico francese, impegnato in prima persona anche nella vita politica spagnola, la posizione del partito “Podemos” in merito alla questione delle provincie meridionali del Marocco è cito “irresponsabile”  questo anche per le presentue, sempre per il politico connivenze dei separatisti con traffici illegali .
Secondo l’ex primo ministro il “Marocco è un alleto indispensabile nella lotta contro il terrorismo ” che rappresenta un pericolo per l’Europa e per questo che quest’ultima deve vedere nel Marocco un alleato strategico.
Anche Critian Cambon, Presidente della Commissione Affari Esteri e Difesa del Senato Francese , ha dichiarato che la “Francia si pone al fianco del Marocco per esigere la libera circolazione a Guergarat ” e che il “Marocco è il miglior alleato della Francia.
Sono affermazioni importanti, forse la prima volta che una nazione dell’Unione europea del peso della Francia, si esprime in maniera cosi netta contro le forze separatiste . Ma a questo punto chiediamo sinceramente di più , un atto di coraggio , le nazioni dell’Unioni europea che si riconoscono nelle posizioni francesi aprano dei propri consolati nelle provincie meridionali per dicharare al mondo intero non solo la leggittimità della loro appartenza al Regno ma soprattuto di essere al finaco del Marocco nella lotta contro coloro che vogliono distruggere con il terrorismo il vivere civile.

Marco Baratto

Forum Lombardia Marocco

Marco Baratto

Nato a Milano , Laureato in Legge. Si interessa di storia dei rapporti tra l'Europa e il Mediterraneo. Ha Fondato il Gruppo Informale "Incontri Culturali Franco Italiani" per la valorizzazione dei rapporti tra i Paesi della Francofonia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close