Italia

Superbonus 110% e Sismabonus a Catania: una grande occasione

80% DEL PATRIMONIO EDILIZIO ETNEO È SISMICAMENTE VULNERABILE: SUPERBONUS 110% GRANDE OCCASIONE DI RIGENERAZIONE URBANA»

I presidenti di Ordine (Giuseppe Platania) e Fondazione (Mauro Scaccianoce): «Strumento utilissimo per rilanciare il mercato delle costruzioni con ricadute positive per le professioni tecniche: da lunedì (9 novembre) webinar di approfondimento»

CATANIA – Un mondo in evoluzione e rivoluzione: la pandemia ha cambiato la nostra quotidianità, sia in riferimento alla sfera personale che professionale. Sfruttare al meglio tutte le opportunità che si presentano diventa fondamentale per affrontare questo periodo critico, soprattutto dal punto di vista economico.

«Da sempre il nostro obiettivo è renderci utili alla collettività garantendo la massima qualità delle prestazioni e mettendo a disposizione le nostre competenze tecniche e l’esperienza sul campo – commenta il presidente della Fondazione Ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce – oggi si presenta una grande occasione lavorativa, che vede tra gli obiettivi la crescita sociale, la riqualificazione, la messa in sicurezza degli edifici residenziali e la rigenerazione urbana: il Superbonus 110%. Riconvertire energeticamente la propria casa e mettere in sicurezza gli edifici – in un territorio vulnerabile dal punto di vista sismico – usufruendo degli incentivi previsti dal Decreto rilancio, richiede un grande lavoro che passa dalla progettazione di qualità e dall’ingegneria finanziaria, indispensabile per determinare i costi dell’intervento e le detrazioni fiscali ammesse».

Proprio Eco e Sismabonus saranno al centro del corso organizzato dall’Ordine Ingegneri di Catania (presieduto da Giuseppe Platania) e dalla sua Fondazione, che partirà il prossimo lunedì (9 novembre) in modalità webinar.

«Avremo modo di approfondire tutte le questioni legate alla normativa, alle tecniche procedurali, all’urbanistica e all’edilizia, avvalendoci della presenza di esperti del settore – spiega Scaccianoce – Daremo spazio anche agli aspetti fiscali e le asseverazioni. Quest’ultimo, un punto fondamentale perché riguarda le responsabilità dei nostri professionisti».

In Italia quasi 2 milioni di edifici sono in uno stato di conservazione pessimo o mediocre e il 75% è di classe energetica G, la più “energivora”. «A Catania – commenta Platania – l’80% del patrimonio abitativo è affetto da una conclamata vulnerabilità sismica, considerato che la nostra provincia è stata dichiarata sismica nel 1981, quando i processi edificatori che hanno saturato i suoli edificabili si erano quasi esauriti. A questo si aggiunge una qualità delle strutture medio-bassa o scadente – in relazione ai materiali utilizzati – e il proliferare dell’abusivismo edilizio. Anche dal punto di visto energetico lo scenario non è dei migliori: l’edilizia rappresenta il settore con i consumi più alti. È stato dimostrato che interventi mirati fanno diminuire il fabbisogno energetico fino al 43%, consentendo un salto di classe energetica, un risparmio energetico e una diminuzione di CO2 fino al 35%».

«Per questa serie di ragioni – aggiunge il presidente dell’Ordine Platania – il Superbonus 110% rappresenta una grande opportunità per mettere in sicurezza e rigenerare le nostre città». Un programma ricco e suddiviso in varie tappe. A quella di giorno 9, infatti, ne seguiranno altre 7, in calendario fino al 2 dicembre.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close