Società

FIRENZE: DANTE A PORTATA DI CLICK

Firenze, 22 dicembre 2020 – A meno di un mese dall’anno delle celebrazioni dantesche e in attesa di poter riprendere a visitare il patrimonio culturale e artistico italiano, ETT, industria digitale creativa, ha reso visitabili gli spazi del Museo Casa Dante in modalità virtuale. Un’innovativa tecnologia consente di camminare “virtualmente” tra le stanze del Museo e di esplorare il nuovo allestimento multimediale recentemente inaugurato. È sufficiente uno smartphone, un tablet o un PC e i visitatori si troveranno nella Firenze medievale in compagnia del Sommo Poeta e si immergeranno nella bellezza dell’arte comodamente da casa. È possibile anche scegliere per smartphone una modalità di visione in realtà virtuale, fruibile tramite cardboard (un pratico dispositivo comunemente acquistabile che consente di visualizzare contenuti a 360°).

La tecnologia utilizzata da ETT per realizzare il virtual tour, oltre a mantenere intatto il senso di prospettiva, consente l’interazione tra il luogo digitale in 3D e l’utente attraverso gli hotspot. Si tratta di veri e propri punti di contatto, caratterizzati da indicazioni grafiche o testuali, che possono essere attivati dall’utente in modo semplice e intuitivo. La visita è fruibile sia in lingua italiana sia in lingua inglese.

Giovanni Verreschi, AD di ETT spiega: “In un anno che ha messo a dura prova i musei e le istituzioni culturali e dopo l’inaugurazione del nuovo allestimento multimediale, ETT torna a Firenze con questo importante progetto. La pandemia ci ha spinto ad affrontare nuove sfide non soltanto dal punto di vista dell’innovazione tecnologica, ma anche del coinvolgimento a distanza dei visitatori. Oggi più che mai c’è la necessità di oltrepassare le classiche narrazioni univoche per sviluppare nuove forme di storytelling in ambientazioni sempre più immersive, generando così esperienze da vivere in prima persona e, soprattutto, ad alto impatto emozionale. È un orgoglio portare il Museo Casa di Dante nelle case degli italiani a pochi giorni dalle celebrazioni della ricorrenza dantesca”.

Il Virtual Tour del Museo Casa di Dante è costituito da un percorso che si snoda attraverso la storia e le vicende che hanno caratterizzato la vita del Poeta e Firenze, la sua città. Grazie agli hotspot, infatti, è possibile approfondire le diverse sfumature della complessa figura dantesca, accompagnando il visitatore alla scoperta dei suoi lati più nascosti.

Nello specifico, il Virtual Tour rispecchia la suddivisione naturale degli spazi fisici del nuovo percorso multimediale del Museo Casa di Dante, realizzato da ETT e inaugurato nel giugno scorso. Partendo dall’ingresso, i primi hotspot sono dedicati a Dante come uomo del suo tempo. Dopo un’accoglienza e un’introduzione alla visita con la voce del Sommo Poeta, nella prima Sala del Museo un modello 3D propone una versione originale delle fattezze del volto di Dante.

Nella seconda Sala – dedicata a una suggestiva retroproiezione a parete, creata unendo le più moderne tecniche della Computer Grafica a interpretazioni attoriali e riprese con volo di drone – un hotspot racconta un’immagine di Dante ancora poco nota: il Sommo Poeta arruolato come giovane feditore a cavallo guelfo nella celebre Battaglia di Campaldino.

Nella terza e nella quarta Sala del Museo, rispettivamente dedicate alle Arti e all’Economia di Firenze e all’Esilio, gli hotspot selezionati ampliano il punto di vista sulla vita del Poeta, inserendolo nel contesto politico, sociale ed economico fiorentino. È qui che si può scoprire quanto le Arti e le vicende politiche, soprattutto gli scontri tra Guelfi e Ghibellini, abbiano caratterizzato in modo importante la sua vita e la sua opera.

Spostandosi al piano superiore del Museo, il visitatore digitale può scoprire le Sale e gli hotspot dedicati alla lingua italiana e alla letteratura. È lo stesso maestro di Dante, Brunetto Latini, scrittore e poeta, a prendere parola e introdurre il suo celebre allievo. In questi ambienti è possibile provare un’esperienza più raccolta: l’ingresso nella ricostruzione della camera da letto di Dante. Nella sala successiva si arriva al culmine emozionale dell’esperienza: una proiezione dedicata alla Divina Commedia e realizzata con la tecnica del video mapping. Le immagini ispirate alle celebri illustrazioni della Commedia di Gustave Doré e di William Blake accompagnano la lettura dei versi più suggestivi.

Gli hotspot finali, posizionati nelle sale al terzo e ultimo piano del museo, sono dedicati all’esplorazione di Firenze che ha giocato un ruolo fondamentale nella vita del Poeta. Ai visitatori viene svelato un punto di vista privilegiato sulle stratificazioni storico-artistiche che ne hanno caratterizzato il panorama e sui risvolti e sulla conformazione odierna della città con immagini a 360° della Firenze moderna scattate nei più suggestivi luoghi che Dante ha ammirato in vita.

Il Museo casa di Dante grazie a ETT offre una bellissima opportunità mettendo a disposizione un contenuto culturale perfettamente al passo con i tempi e soprattutto interessante e divertente per ogni età” ha dichiarato Cristina Manetti, Presidente del Museo Casa di Dante. “Questa visita virtuale è la risposta che vogliamo dare al triste momento che ci deve vedere più determinati che mai a veicolare un’occasione per conoscere la storia e un grande personaggio come Dante, abbattendo così le distanze che il senso di responsabilità ci impone in questa pandemia” ha concluso Manetti.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close