Editoriali

IL MAROCCO E LA QUESTIONE ISRAELO /PALESTINESE



Nel corso di un colloquio telefonico tra Sua Maestà Mohammed VI e il Presidente Donald Trump è emerso che nelle prossime ore verrà emanato un decreto presidenziale con il quale gli USA riconosceranno, per la prima volta la piena sovranità del Regno del Marocco sulle provincie meridionali. I primi effetti di questo decreto saranno rappresentanti dalla apertura di un consolato americano a Dakhla con lo scopo di favorire gli investimenti statunitensi in questa regione e in tutte le provincie meridionali del Marocco.

Oltre a questo importante e storico evento. il colloquio telefonico tra i due capi di Stato , è stato anche incentrato sulla questione Israelo /Palestinese. Una questione nodale nella stabilità del medio oriente. Anzi potremmo dire che è il nodo centrale della stabilità della regione. Questa vertenza, frutto della eredità della prima guerra mondiale ancora oggi pesa come un macigno sulla pace della regione.

Sua Maestà nel corso del colloquio con il Presidente americano, ha ricordato la sua propria posizione a sostegno della causa palestinese e che il dialogo tra le due parti in causa è la sola via per portare alla creazione di due stati . Inoltre, Sua Maestà, come Presidente del Comitato per Al Quds (Gerusalemme) , ha riaffermato che la città santa deve godere per il bene di tutti di uno statuto speciale . La città di Gerusalemme essendo cara alle tre religione monoteiste deve godere di uno status particolare per garantire a tutti lo svolgimento dei riti relgiosi. 

Nel corso del colloquio telefonico , Sua Maestà, ha anche ricordato il ruolo e lo statuto di cui gode la comunità ebraica nel Regno del Marocco e che il Regno intende accordare delle autorizzazioni per dei voli diretti tra il Marocco e Israele per favorie sia i membri della comunità ebraica marocchina sia turisti israeliani , inoltre , Sua Maestà è intenzionato a riprendere contatti diretti , promuovere con Israele delle relazioni innovative nei campi economico e sociale e la riapertura degli uffici di contatto tra i due paesi.

Questo riavvicinamento allo Stato di Israele, non avverrà a detrimento della questione palestinese ma servirà sicuramente al dialogo tra le parti. Ancora una volta il Marocco assume una posizione pragmatica e chiara. Come già per la Libia il Marocco si pone , ad eccezione dello status di Gerusalemme ( posizione anche condivisa dalla Santa Sede) non con un agenda preconfezionata ma vuole essere un facilitatore  per cercare di risolvere un contenzioso che da oltre un secolo è portare di instabilità e tensioni.

Marco Baratto

Forum Lombardia Marocco

Marco Baratto

Nato a Milano , Laureato in Legge. Si interessa di storia dei rapporti tra l'Europa e il Mediterraneo. Ha Fondato il Gruppo Informale "Incontri Culturali Franco Italiani" per la valorizzazione dei rapporti tra i Paesi della Francofonia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close