Rubriche

Come scegliere un antico dipinto da appendere in casa

I dipinti antichi rappresentano senza alcun dubbio uno degli elementi di arredo di maggior pregio a cui si possa ricorrere per rendere più eleganti e piacevoli gli ambienti di una casa, dal soggiorno alla camera da letto, dalla taverna al corridoio. Non è per forza necessario possedere una collezione d’arte, insomma, per decidere di acquistare un’opera d’arte risalente a decenni o addirittura secoli fa. Un dipinto di qualità è sempre in grado di valorizzare il contesto in cui viene inserito, riempiendo lo spazio sia in senso concreto che sul piano metaforico.

Alla ricerca della migliore opera d’arte

A seconda dei gusti e delle preferenze soggettive si può trattare di un ritratto o della rappresentazione di un paesaggio, ma anche di un soggetto storico o, magari, di una scena da leggendo. In qualunque caso un’opera d’arte ha la capacità di rivitalizzare e di conferire vivacità alla parete a cui viene appesa, trasmettendo un tono unico e speciale. Così, si dà vita a un punto di impatto visivo particolare. Il consiglio è, ovviamente, quello di assecondare il gusto personale senza, però, allontanarsi più di tanto dalle caratteristiche e dallo stile degli arredi già presenti.

Che cosa si può fare per valorizzare un quadro antico

Scegliere il quadro giusto non è sufficiente, però, se questo non viene valorizzato nel modo giusto. In che modo? Per esempio dando un rilievo appropriato alla cornice che lo caratterizza.

Dove trovare dipinti antichi unici

Se si è alla ricerca di dipinti antichi con cui abbellire la propria casa, ma anche un ufficio o qualsiasi altro ambiente, ci si può rivolgere agli specialisti di Antichità La Pieve avendo la certezza di vedere assecondate le proprie necessità. L’azienda si trova in provincia di Brescia, a Sabbio Chiese, e vanta una galleria ricca di opere d’arte, che comprende non solo quadri, ma anche statue, pozzi antichi, mobili e molti altri accessori di enorme pregio artistico.

Il piacere di custodire l’arte in casa

L’uomo ha sempre avvertito e manifestato il bisogno di esprimersi e di raccontare le proprie emozioni: questo è uno degli obiettivi dell’arte, ma non il solo. Attraverso un dipinto, infatti, chiunque ha l’opportunità di lasciare una traccia di sé e un segno del proprio pensiero. In qualunque epoca e in qualsiasi parte del mondo si dipinge e si è dipinto. Nel corso dei secoli si sono susseguite molteplici correnti, frutto di vere e proprie scuole o solo dell’estro del singolo, grazie a cui ora è possibile entrare in contatto con rappresentazioni di qualunque tipo e con tecniche di ogni genere.

La tradizione occidentale e quella orientale

I dipinti della tradizione occidentale prima del Novecento mettono in mostra in molti casi soggetti simbolici, non di rado correlati alla religione o comunque alla spiritualità. Rappresentazioni più concettuali e più astratte hanno iniziato a comparire, invece, solo durante il XX secolo. Diverso è il discorso per la tradizione orientale, con una sorta di fil rouge che ha mantenuto una certa coerenza con il trascorrere dei secoli. Questo si è verificato perché la tradizione impone che il maestro ispiri il proprio allievo, il quale poi lo dovrà imitare tendendo alla ricerca della massima perfezione possibile. Basti pensare all’arte cinese, una vera e propria dimostrazione di continuità che quasi stupisce per la sua bellezza.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close