Economia

La corsa del Bitcoin: ecco un altro periodo da “febbre” della criptovaluta

Quella che era una corsa folle a ritmi davvero pazzeschi, si è bloccata. Nel corso degli ultimi giorni, dando un’occhiata ai mercati asiatici, la più famosa criptovaluta in tutto il mondo, ha fatto registrare un trend negativo come non si vedeva da marzo dello scorso anno. Un’involuzione che ha portato senz’altro a pensare tantissimi addetti ai lavori e investitori come questa folle corse ormai potrebbe essere giunta alla sua naturale conclusione. Eppure, sembra che le cose stiano cambiando un’altra volta.

Dando uno sguardo alle quotazioni, infatti, sono calate in maniera considerevole fino al -21%, arrivando a un picco minimo pari a 32389 dollari. Un momento molto importante per tutti coloro che sono soliti fare investimenti online sulle più importanti criptovalute, soprattutto per via del fatto che l’andamento della moneta digitale più famosa in tutto il mondo è da tenere d’occhio il più possibile.

Andamento discontinuo, ma occhio alla tassazione

Tra oscillazioni e andamenti particolari, la criptovaluta più conosciuta e chiacchierata in tutto il mondo si può considerare pur sempre uno degli asset più importanti e interessanti su cui investire. In alcuni casi, però, uno dei punti di domanda più importanti è quello legato alla fiscalità: i dubbi, infatti, sono rappresentati soprattutto dal comprendere in maniera chiara quale sia il trattamento che, a dire la verità, ricorda tantissimo quello riservato alle valute estere. Non si può certo trattare un argomento così delicato e molto ampio, però, in modo superficiale e, di conseguenza, proveremo un mini approfondimento all’interno di una materia estremamente complessa, ma che soprattutto sta passando una vera e propria evoluzione.

La tassazione è un aspetto molto delicato: se fino a poco tempo fa, infatti, non serviva alcuna dichiarazione relativa al possesso dei Bitcoin da trasmettere allo Stato oppure all’Agenzia delle Entrate, ora è cambiato tutto. A mettere in evidenza tale rinnovata esigenza è stato il Tar del Lazio che, con una sentenza pubblicata di recente, ha messo in evidenza che la moneta digitale deve essere sempre oggetto di dichiarazione. Dal punto di vista della tassazione, cambia sia se l’acquisto viene svolto da parte di imprese oppure se viene portato a termine da dei privati, così come varia in relazione all’operazione che viene svolta.

Bitcoin, l’investimento più redditizio di tutto il 2020

Provate a pensare all’investimento più redditizio dell’intero 2020: bene, in realtà, in cima alla classifica non c’è il mattone e nemmeno l’oro, così come le azioni o i bond. A vincere, infatti, è proprio il Bitcoin, addirittura con un distacco importante rispetto ai principali concorrenti.

La moneta digitale più famosa al mondo, inventata nel 2009 da parte di Satoshi Nakamoto, è riuscita a infrangere ogni tipo di record. Nel 2020 è stato registrato un rialzo pazzesco, pari addirittura al 270%, con un aumento del 210% in riferimento a tutto il paniere delle monete digitali.

Nei primi giorni del 2021, poi, un altro balzo verso l’alto, fino addirittura a sfiorare quota 40 mila dollari, facendo registrare un incremento pari al 344%, per poi riabbassarsi intorno a quota 37 mila dollari. La corsa del Bitcoin, tra l’altro, non ha fatto che stimolare anche le altre criptovalute, ovvero Litecoin, Ripple ed Ethereum, che hanno fatto registrare dei dati in crescita, riportando anche un notevole interesse da parte degli investitori sulle varie monete digitali e non solo su quella più famosa.

Il momento d’oro del Bitcoin è testimoniato anche dal crescente interesse del settore della finanza. Giusto per fare un esempio, proprio sul territorio italiano, stanno aumentando notevolmente gli istituti che mettono a disposizione questa opzione di investimenti anche mediante specifiche piattaforme che sono state realizzate a tale scopo.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close