Medit...errando

“I cammini della transumanza” diventa una guida sui sentieri in Ogliastra

NUORO –  Far riscoprire ai viaggiatori le antiche vie pastorali dell’Ogliastra, in parte ancora percorse dalle greggi e che dalle montagne scendono in pianura passando per valli e borghi. Con questo obiettivo nasce la guida intitolata “I cammini della transumanza” promossa dall’associazione Ogliastra Eventi con il contributo della Fondazione di Sardegna, che punta a far conoscere, soprattutto ai turisti italiani ed esteri, le antiche vie pastorali con la consapevolezza che quei sentieri possono essere uno straordinario attrattore per i viaggiatori provenienti da tutto il mondo. In Ogliastra la transumanza è ancora viva: i pastori di due piccoli paesi come Villagrande e Arzana sono, infatti, gli unici che ancora oggi svolgono questa antica pratica.

Una guida che vuole essere una sorta di bussola per orientare i turisti in un mondo dove l’antico e il moderno possano convivere grazie alle nuove tecnologie e agli strumenti dell’innovazione digitale. Attraverso la voce dei protagonisti, il progetto ha riportato alla luce le antiche storie dei pastori che hanno percorso, con grande fatica e spirito di sacrificio, sentieri che oggi possono rappresentare uno strumento per rilanciare lo sviluppo economico del territorio attraverso la valorizzazione a fini turistici ed escursionistici delle antiche vie della transumanza.

Il volume di piacevole lettura, inquadra il fenomeno della transumanza in Sardegna per poi passare a descrivere i contesti naturalistici di riferimento, aree di spettacolare bellezza ambientale come il Gennargentu e i Supramontes. Per ogni area si ricostruire una pratica antica, che da pastore a pastore assume connotati diversi.

Una descrizione particolare è rivolta alla transumanza tra Arzana, Villagrande e il Salto di Quirra. Si passa poi agli antichi sentieri percorsi dai pastori, con la descrizione delle tappe zona per zona e la durata. Infine uno sguardo rivolto al presente, con i luoghi della transumanza e i principali attrattori che ogni si possono trovare lungo le antiche strade ideali per lunghe passeggiate e trekking, di facile e media difficoltà.

La candidatura della Transumanza a patrimonio culturale immateriale dell’Unesco ha riproposto un tema che è il cuore stesso del progetto dell’associazione Ogliastra Eventi: ricollocare il mondo delle campagne della Sardegna al centro del dibattito sia culturale che politico. L’isola, del resto, è anche la prima regione del Mediterraneo in cui si pratica l’allevamento degli animali al pascolo.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close