Economia

Il trading in app: ecco come investono gli appassionati di finanza

Il mondo del trading online è stato completamente rivoluzionato dall’ingresso sul mercato delle app di trading. Queste non solo hanno velocizzato le transazioni e gli investimenti ma li hanno resi fruibili all’istante e, quindi, anche il modo di negoziare titoli è cambiato profondamente.

Inoltre il trading ha appassionato milioni di persone al punto da comportare una crescita smisurata di broker specializzati per cui per iniziare ad investire occorre formarsi in modo opportuno. Fare trading significa avere una buona conoscenza dei mercati su cui puoi investire, padroneggiare le strategie di negoziazione e diversificazione e conoscere il mondo delle migliori app attualmente in circolazione.

Le app specializzate in strumenti finanziari

Negli ultimi due anni il mercato ha assistito ad un sempre maggior interesse per il trading delle criptovalute, il mercato virtuale scoppiato nel 2017 e che vive ancora di grande vivacità. La differenza tra questo mercato e gli altri è che per le criptovalute non ci sono istituzioni ufficiali che lo regolamentano.

Quindi è sì libero ma anche piuttosto volatile ed è per questo che è stato anche caratterizzato da un generale clima di sfiducia. Proprio per questo i principali broker internazionali come XTB hanno iniziato a offrire la possibilità di negoziare le criptovalute tramite contratti per differenza, i cosiddetti CFD. In questo modo se il prezzo oscilla il trader riduce i costi di gestione attiva e di exchange e guadagna dalle oscillazioni di prezzo, non dal valore in sé della criptovaluta. Se l’argomento ti interessa e vuoi approfondire potresti dare un’occhiata ad XTB e per leggere le recensioni degli utenti su xtb clicca qui.

Criptovalute e CFD

Ovviamente queste piattaforme consentono di investire anche in materie prime, azioni ed EFT ma il mercato delle criptovalute con strumenti CFD sembra riscuotere un certo successo tra gli investitori.

Nello specifico questo sistema consente di non possedere il prodotto finanziario ma di speculare sull’attività sottostante rispetto ad aumenti o cali di prezzo per un periodo di tempo medio o breve.

Se il trend corrisponde a quanto previsto dal contratto si realizzeranno profitti mentre se avviene la conseguenza opposta si registrerà una perdita. Con le criptovalute i CFD permettono accorpamenti con altre valute e quindi gli investitori vanno a speculare sull’aumento o sulla diminuzione di questi beni senza possederli.

Alla data di scadenza del contratto trader e broker si corrispondono la differenza di prezzo della criptovaluta tra quello iniziale e quello finale.

La leva finanziaria e l’ESMA

Il sistema piace agli investitori perché permette di usare la leva finanziaria al capitale. Quindi se il trader non possiede grandi capitali per iniziare ad investire potrà farlo in una percentuale del valore totale della posizione. A tale proposito l’Autorità Europea degli strumenti finanziari e dei mercati – ESMA ha emanato un nuovo regolamento sulle leve finanziarie applicate ai CFD.

Il regolamento fissa i livelli massimi per garantire ai clienti al dettaglio perdite minori di quanti abbiano investito. Questo regolamento è stato reso necessario dall’elevata specializzazione di questo mercato per cui sono richieste ottime conoscenze in materia.

Il mercato del trading è velocissimo e può comportare guadagni stellari immediati oppure perdite catastrofiche per cui è sempre opportuno conoscerlo e saperlo domare.

Tag

Pearl

"La scrittura non è magia ma, evidentemente, può diventare la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità". Aharon Appelfeld

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close