Società

Concorso Giordano: iscrizioni anche da Stati Uniti e Svizzera

FOGGIA – Adesioni da tutta Italia e dall’estero hanno convinto gli organizzatori del 13° Concorso Nazionale Musicale “Umberto Giordano” a posticipare di una settimana la data di chiusura delle iscrizioni e quindi spostare la scadenza al 18 aprile.
“Stiamo ancora ricevendo domande da Nord a Sud della Penisola, con molti di concorrenti che arriveranno a Foggia anche dalla Sardegna e dalla Sicilia, ma soprattutto giungeranno talenti dagli Stati Uniti, in particolare dalla Florida e da New York, e poi dalla Svizzera, e per questo abbiamo deciso di rinviare, seppure di pochi giorni, la scadenza, per consentire a tutti di partecipare, considerato che in molti hanno atteso l’ultimo minuto per inviare la mail a causa della grande incertezza dovuta alla pandemia”, spiega Lorenzo Ciuffreda, direttore artistico del concorso musicale.
E proprio per adeguarsi alle regole anti-contagio sono state introdotte molte novità nell’edizione di quest’anno che si svolgerà per una sezione, quella dei “Solisti” – che comprende pianoforte, chitarra, strumenti ad arco, strumenti a fiato, strumenti a percussione, arpa, fisarmonica, canto lirico e chitarra elettrica – interamente online con la commissione che esaminerà in diretta streaming le video perfomance.
Poi, come da programma, per le sezioni “Drums” (presidente di giuria è Maxx Furian) e “Talent Voice” sono previste le audizioni dei concorrenti che si terranno al Teatro Umberto Giordano di Foggia rispettivamente il 5 e il 6 maggio prossimi, senza pubblico e nel rispetto delle più rigorose norme anti-Covid. Le esibizioni saranno trasmesse in diretta streaming.
Solo per il Talent Voice è prevista una fase di preselezione. “Proprio per questo non siamo potuti andare oltre il 18 aprile – dichiara Gianni Cuciniello, presidente del contest – poiché già così il soprano Veronica Granatiero e il vocal coach Matteo Ratti che compongono la commissione esaminatrice avranno da valutare decine e decine di artisti in vista della finale”.
Solo i finalisti, compresi gli Over-Star selezionati (artisti dai 56 agli 80 anni), potranno esibirsi dal vivo il 6 maggio davanti giuria presieduta da Red Canzian, che sarà affiancato dal noto dj e produttore Federico l’Olandese Volante, conduttore di Radionorba, da Fanya Di Croce, cantautrice e ideatrice del contest “Promuovi la tua musica”, da Michela Olivieri, direttore artistico del concorso nazionale canoro “Borgo in Canto”, e dagli stessi Ciuffreda e Cuciniello.
Tra i premi di quest’anno spiccano le borse di studio di 200 e 500 euro, una masterclass di canto pop con Silvia Mezzanotte, l’incisione di un brano per il nuovo Cd prodotto dal Concorso Giordano, la possibilità di esibirsi nella stagione concertistica degli Amici della Musica di Foggia, il “Premio 10 e lode”, il Premio Promuovi la tua Musica, con promozione su media nazionali e tour italiano, il Premio Borgo in Canto Card che dà accesso a due vincitori alla finale dell’omonimo concorso. Novità assoluta è il Premio della Critica intitolato a “Stefano D’Orazio”.
Il Concorso è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia e il Teatro Umberto Giordano, a cui si aggiungono, quali partner, l’Associazione Amici della Musica di Foggia e il Premio 10 e lode.
Tutte le informazioni sono reperibili sul sito concorsomusicaleumbertogiordano.com, dove è anche possibile iscriversi online al contest.  

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close