Rubriche

L’erba Maria Luisa, proprietà e benefici

L’erba Maria Luisa deve il suo nome alla regina Maria Luisa di Parma. Le foglie dell’aloysia citridora sono usate da sempre per la creazione di profumi e liquori.

L’erba Maria Luisa, perché si chiama così


L’erba Maria Luisa ha un nome molto particolare. La storia vuole che si tratti di un omaggio a Maria Luisa di Borbone Parma, nata a Parma nel 1751. Nel 1765, a quattordici anni, si sposa con Carlo IV di Spagna dal quale ha numerosi figli.

La sovrana era solita impiegare le foglie di questa pianta per creare profumazioni per sé e per gli ambienti.

In passato a questa pianta venivano riconosciute anche proprietà magiche ed si pensava potesse servire per rinsaldare i rapporti d’amore.

L’aloysia citriodora è nota anche come Lippia, Luigia, Maria Luigia o cedrina.

Le proprietà e gli usi


La Maria Luisa, che fa parte della famiglia delle verbenacee, è arrivata in Europa in seguito alla scoperta dell’America. Ha foglie di colore verde chiaro, piccoli fiori bianchi e può crescere fino ad assumere l’aspetto di un albero.

La Maria Luigia ha molteplici proprietà benefiche; si utilizzano sia le foglie fresche che essiccate. La medicina popolare la impiega per contrastare la cattiva digestione, contro il meteorismo ed il mal di pancia. Può aiutare in caso di febbre e per allontanare l’ansia.

Le sue foglie sono consigliate contro l’insonnia, come antispasmodico e per lenire lievi arrossamenti della pelle o piccoli foruncoli. Sono consigliate anche per il benessere dei capelli e per contrastare il gonfiore degli occhi.

Inoltre, ha un effetto repellente nei confronti di mosche e zanzare.
L’industria cosmetica sfrutta ampiamente l’aloysia citriodora per creare detergenti, profumi, saponi e deodoranti per gli ambienti. Proprio per il suo aroma intenso quest’erba è l’ideale per profumare la biancheria.

In cucina, l’erba Luigia è sfruttata soprattutto per aromatizzare sciroppi e confetture o per decorare torte e gelati. Si  presta anche ad essere aggiunta nelle insalate miste. Il suo profumo particolare e l’aroma di limone la rendono un ingrediente essenziale di cordiali e liquori casalinghi con proprietà digestive.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close