Rubriche

Le rose fra mitologia, tradizioni e cucina

Le rose sono coltivate sin dall’antichità. Apprezzate per il loro profumo erano largamente impiegate dalla medicina popolare.

Le rose, mitologia e storia


 Colorate e dal profumo intenso sbocciano prevalentemente durante la bella stagione. La mitologia associa le rose all’amore fra Adone ed Afrodite.

Quando Afrodite fu ferito da un cinghiale, la bella Afrodite si precipitò in suo aiuto. Nel vano tentativo di salvagli la vita, la dea urtò su un rosaio. Il suo sangue cadde sui petali che immediatamente divennero rossi. Ecco perché le rose rosse sono il simbolo dell’amore e della passione.

La coltivazione delle rose è molto antica: era praticata già dagli egizi. Nell’antica Roma, questi fiori erano conosciuti anche per le loro proprietà curative. 

Nel corso del medioevo, i roseti abbellivano quasi tutti i monasteri perché era il fiore della Vergine.

Lo stesso termine rosario, la cui etimologia si fa risalire alle rose, sarebbe una profumata corona di fiori offerti a Maria.

In alcune aree della Campania per l’Ascensione si perpetua un rito secolare. La sera prima del giorno di festa si riempie una bacinella d’acqua e di petali di rose. Si sistemano sull’uscio e la mattina successiva, tutti i membri della famiglia si lavano il volto con l’acqua profumata. La tradizione vuole che proprio Gesù, durante la notte, benedica tutte le acque. Ecco perché è consuetudine usarla per sciacquarsi il volto.

Il rosolio

Il rosolio è un liquore antico ottenuto dalla macerazione di petali di rosa. La ricetta del rosolio sarebbe stata elaborata, secoli orsono, in un monastero e poi si sarebbe diffusa ovunque.

Gli ingredienti base sono petali, alcol e zucchero ma in alcune versioni si aggiungono erbe profumate o vaniglia. Per ottenere un ottimo elisir è indispensabile che i petali siano lasciati in infusione a lungo. Dopo che il liquore è pronto è bene che riposi ancora prima di essere degustato.

Tutt’ora preparato in maniera casalinga in molte regioni d’Italia si trova anche in commercio. E’ apprezzato per il suo aroma delicato, per il profumo soave e per la facilità con cui si può abbinare.

Il rosolio non ha una gradazione alcolica elevata ed in passato era offerto come cordiale anche alle puerpere. I petali di rosa vengono usati anche per altre preparazioni. Aromatizzati con spezie ed erbe, sono usati per preparare ottime marmellate.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close