Sport

Europei: puntare sulle favorite o no?

Manca davvero poco all’inizio degli Europei. A dare il calcio d’inizio all’evento continentale posticipato di un anno a causa della pandemia globale, sarà la nostra Italia che venerdì 11 giugno affronterà allo Stadio Olimpico di Roma la Turchia. I nostri azzurri però non sono favoriti per la vittoria finale nonostante l’ottimo percorso avuto nel girone di qualificazione: stando agli esperti infatti, sono l’Inghilterra ed il Belgio le favorite principali alla vittoria della competizione seguite a distanza ravvicinata dalla Francia.

<h3>Perché l’Italia rincorre nei pronostici?</h3>
Nonostante una rosa di rilievo e i risultati degli ultimi due anni, gli Azzurri del Commissario Tecnico Roberto Mancini pagano il tremendo scotto di non aver partecipato all’ultima edizione dei Mondiali di Calcio che si sono tenuti in Russia nel 2018. Una clamorosa debacle che difficilmente ci dimenticheremo e che sembra essere ancora nelle memoria degli addetti ai lavori se l’Italia viene considerata una “outsider di lusso” per l’imminente evento.

<h3>Inghilterra avanti nei pronostici nonostante un infortunato pesante</h3>
Gli inglesi dunque rimangono i favoriti numero 1 alla vittoria degli Europei “itineranti” nonostante negli ultimi giorni abbiano perso una pedina molto importante. Durante l’amichevole contro l’Austria infatti si è infortunato Trent Alexander-Arnold, il terzino destro del Liverpool considerato da molti uno dei migliori interpreti al mondo in quel ruolo.

Nonostante questa perdita, il talento non manca tra i leoni british: a centrocampo si fa molto affidamento su Mason Mount, fresco vincitore con il Chelsea della Champions League. Vincere anche gli Europei per il giovane calciatore sarebbe un’accoppiata formidabile che lo porterebbe ad essere ancora di più sul taccuino di tutti i top club europei per la campagna acquisti.

Nel reparto offensivo invece il CT Southgate ha solo l’imbarazzo della scelta: Harry Kane, che ha già dichiarato di voler andarsene dal Tottenham durante il calciomercato estivo, è un bomber d’aria fenomenale. Grandissimo talento anche quello di Marcus Rashford che vorrà sicuramente vendicare sportivamente la sconfitta del suo Manchester United in finale di Europa League. Voglia di rivalsa anche per Raheem Sterling che con il suo Manchester City ha perso la finale di Champions proprio contro il già citato Mount ed il Chelsea.

<h3>Il Belgio vuole finalmente vincere</h3>
Dietro all’Inghilterra c’è una piccola nazionale che vorrebbe tentare il colpaccio. Già per i Mondiali 2018, era tra le favorite ma oggi il Belgio sembra aver acquisito ancora maggiore maturità per tentare il colpaccio.

A guidare la nazionale ci saranno due conoscenze del calcio italiano come Romelu Lukaku dell’Inter e Dries Mertens del Napoli. Con loro altri top player di valore assoluto come Eden Hazard e Kevin De Bruyne senza dimenticare il fortissimo portiere del Real Madrid Thibaut Courtois.

<h3>E l’Italia?</h3>
L’Italia può guardare alla tradizione per sperare: sia nel 1982 che nel 2006 quando gli Azzurri vinsero il Mondiale, non avevano affatto i favori del pronostico, tutt’altro. Dunque perché non aspettarsi un nuovo trionfo partendo da outsider?

Sarebbe finalmente ora di riportare in Italia un Europeo: manca nel nostro paese addirittura dal lontano 1968, ovvero dal secolo e millennio scorso!

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close