Comunicati Stampa

L’Arcivescovo di Torino inizia la celebrazione di San Giovanni 2021 con una distribuzione alimentare

Prima della solenne celebrazione liturgica in occasione della festa patronale di San Giovanni Battista, l’Arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia incontrerà i rappresentanti di famiglie che vivono situazioni di fragilità sociale ed economica e distribuirà loro un segno di concreta vicinanza. Al termine dell’evento si recherà alla vicinissima Cattedrale per presiedere la celebrazione eucaristica delle 10.30.

L’appuntamento è fissato per
Giovedì 24 giugno
alle ore 09.30
presso il chiostro interno del Seminario Metropolitano
Torino – via XX Settembre 83.

Verranno consegnati generi alimentari a lunga conservazione e materiale di intrattenimento per ragazzi a 100 famiglie in difficoltà che vivono nella zona centrale della città, identificate dalla rete dei servizi di carità diocesani e delle parrocchie Cattedrale Metropolitana, San Francesco da Paola, Santissima Annunziata, Madonna degli Angeli. Tra di essi anche alcuni anziani, disabili e nuclei familiari con la presenza di persone non autosufficienti.

L’organizzazione è curata da Caritas Diocesana e dal Banco Alimentare del Piemonte che, in questo modo, continuano l’iniziativa di distribuzioni mirate direttamente nei territori, a stretto contatto con il domicilio delle persone, iniziato durante la fase acuta del lock down. L’iniziativa è possibile anche grazie alla disponibilità dell’Ente Seminario Metropolitano.

L’evento si collega idealmente alla inaugurazione dell’Hub Sociale Spazi Connessi che si celebra il 23 giugno alle ore 10.30 in via Madonna della Salette 24b (vedi apposito comunicato appena inviato) e manifesta lo stretto legame che la fede cristiana produce tra l’amore a Dio e l’amore al fratello, tra l’accoglienza del Vangelo e l’accoglienza del povero, tra il cibo di vita eterna e il cibo per saziare la fame dell’uomo.

Per ragioni di sicurezza sanitaria l’accesso è riservato solo agli invitati con eventuali accompagnatori e agli operatori della comunicazione. A tutti è richiesto di avere con sé mascherina e dispositivi di protezione individuale e di seguire le indicazioni che verranno offerte all’ingresso nella struttura. Si ricorda agli operatori e ai fotografi la cura della dovuta privacy nel ritrarre i volti delle persone fragili invitate.

Per ulteriori informazioni: Wally Falchi –347.6921238  –duetuniche@yahoo.it

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close