Comunicati Stampa

Dopo le minacce contro l’Occidente, il tedesco Hajib incita al terrorismo contro Marocco

Il terrorista tedesco di origine marocchina Mohamed Hajib incita al terrorismo contro il Marocco dopo aver esortato ad attaccare gli interessi occidentali nel paese magrebino e nel mondo arabo.
Nel 2009 si è recato in Pakistan e dopo il suo ritorno è stato arrestato in Germania. Al rientro in Marocco, è stato arrestato di nuovo per reati legati ad attività terroristiche legate ad Al Qaeda, in particolare con reti che operano in Afghanistan e Pakistan. E’ rimasto in carcere in Marocco per sette anni poi è scappato in Germania dove risiede attualmente.
Hajib aveva giurato fedeltà ad al-Qaeda, poi, convinto, ha giurato fedeltà all’Isis.
Nei mesi scorsi la TV francese M6 ha trasmesso un report, un’“indagine esclusiva”, in cui viene denunciato che diversi foreign fighter sarebbero giunti in Germania senza essere sottoposti al controllo nei loro spostamenti da parte dei paesi europei e nelle loro pericolose attività, nonostante le ripetute segnalazioni lanciate dall’intelligence del Regno del Marocco. Il report ritiene in particolare che Berlino non collabori sufficientemente nella lotta al terrorismo internazionale di matrice islamista.
https://youtu.be/2QuZIA0vlSE

Il terrorista tedesco di origine marocchina Mohamed Hajib incita al terrorismo contro il Marocco dopo aver esortato ad attaccare gli interessi occidentali nel paese magrebino e nel mondo arabo.
Nel 2009 si è recato in Pakistan e dopo il suo ritorno è stato arrestato in Germania. Al rientro in Marocco, è stato arrestato di nuovo per reati legati ad attività terroristiche legate ad Al Qaeda, in particolare con reti che operano in Afghanistan e Pakistan. E’ rimasto in carcere in Marocco per sette anni poi è scappato in Germania dove risiede attualmente.
Hajib aveva giurato fedeltà ad al-Qaeda, poi, convinto, ha giurato fedeltà all’Isis.
Nei mesi scorsi la TV francese M6 ha trasmesso un report, un’“indagine esclusiva”, in cui viene denunciato che diversi foreign fighter sarebbero giunti in Germania senza essere sottoposti al controllo nei loro spostamenti da parte dei paesi europei e nelle loro pericolose attività, nonostante le ripetute segnalazioni lanciate dall’intelligence del Regno del Marocco. Il report ritiene in particolare che Berlino non collabori sufficientemente nella lotta al terrorismo internazionale di matrice islamista.

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close