Rubriche

Avocado, mille proprietà e idee in cucina

L’avocado contrasta il colesterolo cattivo ed apporta grassi buoni. E’ un frutto ricco di fibre e vitamine.

Avocado, le sue mille proprietà

E’ un frutto salutare che apporta fibre e grassi buoni che contrastano il colesterolo cattivo. Può quindi essere utile per preservare il benessere cardiocircolatorio.

Contiene anche vitamine come la E, la C, la D e le vitamine del gruppo B. E’ ricco di antiossidanti e di fibre che contrastano la stipsi. Inoltre, contiene minerali come il magnesio, il ferro ed il potassio.

L’avocado è piuttosto calorico e sviluppa ogni 100 grammi, circa, 240 calorie. Questo non lo rende adatto a tutti.
Comunque si tratta di un frutto benefico perché riduce i picchi glicemici ed aiuta la bellezza della cute. Infatti, può essere usato per creare delle maschere nutrienti.
L’olio di avocado inoltre è un prodotto molto prezioso per la cura dei capelli e della pelle.
Da qualche tempo, questa prodigiosa pianta si coltiva anche in alcune regioni italiane del Sud, ad esempio, in Sicilia.

In cucina con l’avocado


Si tratta dunque di un frutto versatile che si può usare sia in ricette dolci che salate. Si può usare per arricchire le insalate miste o si può servire condito con pepe nero, succo di limone e sale. Da provare anche frullato con poco yogurt , o ricotta, per ottenere una crema deliziosa.

In versione dolce si può provare nella macedonia o nei frullati. Grazie alla sua consistenza si può impiegare per buonissime mousse da impreziosire con cacao, scorze di limone o frutta secca.

L’avocado è largamente usato anche per torte, muffin e biscotti friabili. Se si vuole presentarlo in maniera differente si può usare come coppetta. Dopo averlo aperto per rimuovere il nocciolo si scava e si farcisce con formaggi, frutta, carni o semplicemente panna montata.

Per acquistare un frutto maturo e di sapore gradevole bisognerebbe poterlo toccare. La polpa non deve essere troppo dura né eccessivamente cedevole.
Il nocciolo dell’avocado si può sistemare in un vaso e poi ricoprirlo di terra, ricordandosi di annaffiarlo periodicamente. Dopo qualche tempo si vedranno spuntare i primi germogli di color verde intenso.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close