Magia e Misteri

La leggenda della dama bianca di Duino

La leggenda della dama bianca è ambientata a Duino in Friuli Venezia Giulia. La leggenda vuole che il suo fantasma ancora oggi vaghi per quei luoghi.

La leggenda della dama bianca di Duino

La leggenda prende spunto da un masso che si può ammirare proprio sotto l’imponente castello. Le sembianza della roccia richiamano una figura femminile, avvolta in un ambio vestito. L’etera figura altri non sarebbe che la bellissima dama di Duino.

La leggenda vuole che, in un tempo lontano, al castello vivesse un burbero signore che si innamorò di una donna dolce e di grande bellezza. Pare però che il nobiluomo avesse un carattere aspro ed incline alla rabbia e che le occasioni di scontro con la consorte fossero numerose.

Una sera, in preda alla collera il signorotto condusse la povera consorte fuori dal castello. Giunti al dirupo la gettò in mare. La disgraziata gettò un urlo così commovente che il cielo decise di trasformare la bella signora in una statua completamente bianca.

Da allora, lo spirito della nobildonna vaga alla disperata ricerca del figlio. Si dice che durante la notte la sfortunata raggiunga il maniero e cerchi, disperatamente, il suo piccolo. La luce soffusa che secondo alcuni illuminerebbe le finestre del castello sarebbe generata dal candelabro usato dalla sfortunata madre.

Il castello di Duino

L’antico maniero è di proprietà privata ed appartiene ai principi Torre e Tasso. Edificato nel XII secolo su una precedente costruzione di epoca romana si trova a Duino-Aurisina, in provincia di Trieste.

Nei secoli vi hanno soggiornato regnanti, scrittori e musicisti come Johann Strauss; fra le sale dell’elegante magione vi è stato a lungo il poeta Rainer Maria Rilke.

Fra gli ospiti più illustri ci sono l’arciduca Massimiliano d’Asburgo e Carlotta del Belgio, il musicista Franz Liszt e Gabriele D’Annunzio.

Su prenotazione sono visitabili alcune stanze, che permettono di immergersi in un contesto artistico e storico unico, ed il suggestivo giardino. Inoltre, dal maniero si può ammirare la meraviglia del golfo di Trieste.

Il mare di Duino rientra in una riserva naturale che riserva molte sorprese. Oltre a tutelare la flora e la fauna permette di visitare opere militari risalenti a varie epoche.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close