Società

Monumenti aperti XXV edizione 27 e 28 novembre PORTO TORRES

La XXV edizione di Monumenti Aperti, curata e coordinata dall’associazione Imago Mundi OdV, per il suo sesto fine settimana sabato 27 e domenica 28 novembre arriva a PORTO TORRES dovegrazie alla volontà e l’impegno dell’amministrazione comunale e alla passione dei volontari, si potranno visitare 4 monumenti con due novità: il Teatro comunale Andrea Parodi e il Museo archeologico nazionale Antiquarium Turritano e area archeologica di Turris Libisonis; mentre la Basilica di San Gavino e il Planetario Istituto Nautico M. Paglietti erano già stati aperti nelle passate edizioni.

Nello stesso fine settimana saranno aperti i monumenti a Serrenti che partecipa per la prima volta e a Cuglieri Monastir.

Con queste parole l’amministrazione comunale di Porto Torres accoglie i visitatori di questa sua nona edizione: Duemila anni fa Roma scelse Porto Torres come territorio dove fondare la prima colonia imperiale nell’isola. Da quel momento la città sulla foce del Rio Mannu è diventata un fondamentale luogo di scambi e fermenti culturali, un porto aperto alle sensibilità artistiche e all’innovazione che arrivava nell’isola. Qui rimangono testimonianze di tutte le fasi della storia sarda: dai monumenti preistorici alla città romana, dalle imponenti architetture medievali all’archeologia industriale. Una città in continua trasformazione che ha i piedi ben piantati nella sua storia millenaria.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, sabato 27 e domenica 28 novembre secondo gli orari consultabili sul sito www.monumentiaperti.com.

La prima novità, tra i 4 monumenti aperti,è ilTeatro comunale Andrea Parodinato come cinema, all’inizio degli anni Settanta, per ospitare spettacoli, concerti e proiezioni cinematografiche per i dipendenti del Petrolchimico, oggi è considerato uno dei più grandi teatri dell’Isola con una platea di 625 posti a sedere. Visite guidate sabato dalle 15 alle 19.30 e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.30.

L’altra novità è il Museo archeologico nazionale Antiquarium Turritano cheospita una raccolta di materiali archeologici che documentano le diverse fasi di vita della Colonia Iulia Turris Libisonise l’area archeologica di Turris Libisonis in cuisono presenti la Domus di Orfeo, le Terme Maetzke, la Domus dei mosaici marini, il Peristilio Pallottino e le Terme Pallottino. Al Museo archeologico visite guidate solo sabato dalle 9 alle 20. Nell’Area archeologica visite guidate solo sabato dalle 9 alle 17.

La Basilica di San Gavino che è dedicata ai martiri turritani Gavino, Proto e Gianuario ed è il monumento romanico più grande della Sardegna. Visite guidate sabato dalle 15 alle 18 e domenica un turno alle 9 e un turno alle 11.30; nel pomeriggio dalle 15 alle 19.

Infine è aperto il Planetario Istituto Nautico M. Paglietti, una grande cupola bianca dove viene proiettato il cielo stellato (sabato dalle 15 alle 19.30 e domenica dalle 10 alle 19.30).

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close