Italia

Oristano: le Acli parlano di tematiche di genere

La presidente Daniela Masia: “L’obiettivo è sensibilizzare e creare consapevolezze”

Dalle forme di violenza più insidiose all’incidenza dei tumori nelle persone maltrattate, dagli abusi sulle donne e i bambini all’interno della Chiesa fino a indagare i confini della spiritualità moderna nelle religioni tradizionali. Il 17 maggio alle 18, le Acli provinciali di Oristano inaugurano la seconda edizione del ciclo di quattro seminari online sulla formazione e la sensibilizzazione, dedicati alle tematiche di genere. Il primo webinar sarà a tema “Violenza di genere dentro le relazioni di intimità”.

«Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare e formare consapevolezze, perché una coscienza sensibilizzata può cambiare la vita di molti – afferma la presidente provinciale Daniela Masia –. Come Acli di Oristano da anni siamo impegnati in un processo di “coscientizzazione” su temi gravi e difficili. È punto fermo della nostra vocazione associativa promuovere formazione e sensibilizzazione delle persone. Lavoriamo insieme perché la consapevolezza e la valorizzazione del sé contribuisca ad avere un risultato di Civiltà».

Tra le professionalità coinvolte, oltre a Daniela Masia, che introduce e coordina i seminari, ci saranno Francesca Marras, delegata alle tematiche di genere per la presidenza Acli Oristano e responsabile del Centro antiviolenza “Donna Eleonora” della città; Patrizia Desole, presidente associazione “Prospettiva Donna” e responsabile del Centro antiviolenza Prospettiva Donna di Olbia; Maria Delogu, insegnante e presidente dell’Odv “Komunque Donne”, associazione di volontariato di auto-mutuo aiuto per donne con tumore al seno; Maria Lucia Piga (Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali), direttrice del Centro Interdisciplinare Studi di Genere Argino – Ricerca avanzata sulle disuguaglianze e opportunità di Genere; Paola Lazzarini, sociologa, scrittrice e giornalista, presidente dell’associazione “Donne per la Chiesa”.

Per i quattro appuntamenti in programma scendono in campo associazioni e dipartimenti universitari, organizzazioni impegnate nella tutela delle donne, che accompagneranno le Acli in un percorso di crescita e consapevolezza.

Gli altri incontri si terranno il 31 maggio, sull’”Intersezionalità: l’incidenza dei tumori femminili e la violenza di genere”, il 14 giugno sulla “Condizione femminile nella Chiesa: gli abusi su donne e minori” e il 28 giugno sulla “Spiritualità delle donne: oltre i confini delle religioni tradizionali”.

L’iniziativa è inserita nelle attività del Punto Famiglia Acli di Oristano – 5×1000 Irpef 2020.

Gli webinar sono del tutto gratuiti, ma è necessaria l’iscrizione e la partecipazione online tramite piattaforma Teams. Per iscrizioni accedere al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeUDB5GghXSlL-xDQaunQtlouNzLa-8pz5ensB5T5MKpd91tQ/viewform?vc=0&c=0&w=1&flr=0

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy