Cultura e gastronomiaSport

Si è chiusa in bellezza la Festa del Sacro Cuore ad Albenga



ALBENGA- Grande partecipazione alla Festa Grande della Parrocchia del Sacro Cuore ad Albenga, dove nella prima serata, davanti ad un migliaio di persone, sedute ai tavoli allestiti nell’ area del campo dell’Oratorio, si sono esibite le bravissime Giulia e Sara. Ottime le specialità nel Menu: da segnalare l’impareggiabile Sangria di Vito. Nei giorni precedenti altrettanto successo ha avuto lo spettacolo nella piazza centrale della “Città delle Torri”, organizzato dai giovani e meno giovani parrocchiani del Sacro Cuore. Sulla plancia di una nave della “Crosta Crociere”, si sono susseguite scenette, balli, musica, canti e gags che hanno divertito il folto pubblico presente. Il titolo del divertente spettacolo era il già promettente “Salpa che ti passa”. Quasi mille persone, non solo parrocchiani ma anche tanti concittadini, turisti e curiosi che hanno applaudito lo spettacolo musico–teatrale che ha offerto alcune ore di serenità e gioia a tutti. “Sono state coinvolte tutte le associazioni e movimenti con molti giovani- commenta don Gigi Lauro il parroco del Sacro Cuore- Questo spettacolo rientra nelle feste che organizziamo ogni anno: è la festa di un popolo in cammino nell’unità e nella gioia”. La parrocchia del Sacro Cuore ad Albenga (che conta quasi 5 mila abitanti) è una delle più attive della diocesi ingauna. Vi operano centinaia di volontari impegnati in numerose aggregazioni laicali fra le quali l’Azione Cattolica, l’Agesci, il Masci, l’Apostolato della Preghiera, gli Adoratori del Santissimo Sacramento e nelle molteplici attività educative e sportive parrocchiali, come le squadre del Csi e della San Filippo Neri. Tante le iniziative caritatevoli e benemerite fra cui la Tavola del cuore. I festeggiamenti sono durati tre giorni per la 42esima edizione della Festa Grande, patrocinata dal Comune di Albenga. Dopo il concerto della prima serata con Giulia e Sara, è toccato al famoso gruppo Sergio e la Band, mentre a chiudere la Festa nell’ultima serata è stato la scoppiettante coppia degli Aqustic Duo. La cifra raccolta grazie alla tre giorni gastronomica sarà utilizzata per il rinnovo del campetto di calcio parrocchiale della San Filippo Neri. Unica nota amara l’annuncio che, a partire da settembre l’amatissimo parroco Don Luigi Lauro lascerà l’incarico ed andrà in pensione. Per fortuna i parrocchiani non lo perderanno del tutto perché si metterà a disposizione dei bisogni della Comunità Diocesana e potendo così ancora interessarsi alle vicende del Sacro Cuore.
CLAUDIO ALMANZI

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy