Società

Tra il Polo Nord e la Lapponia: la terra di Babbo Natale

Dove risiede Babbo Natale? Nel corso dei decenni questa figura si è vista associare diverse location, dal Polo nord alla Lapponia.

babbo natale casa residenza

Nel corso dei suoi due secoli di storia Babbo Natale ha visto la sua residenza spostarsi da un posto all’altro del mondo, sempre più o meno nei pressi del circolo polare artico. Ad oggi si può dire che abbia molte residenze, che però sono di fatto tutte allo stesso modo prime case. Dal Polo Nord alla Lapponia, passando per il resto della Scandinavia e quindi per l’Alaska e il Canada, sono tante le case di Babbo Natale. Proviamo a fare ordine in questa simpatica contesa.

Il Polo Nord

Come abbiamo visto in precedenza, la figura di Santa Claus/Babbo Natale nasce negli Stati Uniti, ma deriva dal personaggio del folklore olandese Sinterklaas (che a sua volta si ispira a San Nicola di Bari/Myra). È quindi negli Stati Uniti che si inizia ad attribuire all’eroe del Natale una collocazione nel mondo. Babbo Natale è fin da subito associato al freddo e a una collocazione remota, lontano dal mondo civilizzato per 364 giorni all’anno, e questo lo ha fatto collocare in un non meglio precisato punto del Polo Nord.

In maniera non organica, a mano a mano si sono definiti i contorni di questo suo rifugio, un luogo in cui costruire artigianalmente i giocattoli, con l’aiuto di elfi. Nel tempo questa casa si è trasformata in villaggio e in fabbrica con tanto di catena di montaggio.

La Lapponia

L’altra terra associata a Babbo Natale è la Lapponia. Di fatto non è una regione che presenti confini amministrativi, quanto una regione storica e culturale della Scandinavia. La Lapponia si estende tra Svezia, Norvegia, Finlandia e Russia, e ha come capitale ideale Rovaniemi. Questa città finlandese è anche amministrativamente il capoluogo della regione finlandese della Lapponia. Può creare confusione, ma è così: una delle 19 regioni della Repubblica di Finlandia si chiama Lapponia, proprio come la più estesa regione storico-culturale.

Il legame con la Lapponia deriva dal folklore Finlandese. In Finlandia la tradizione racconta di una figura molto simile a quella di Santa Claus, se non fosse per il suo modo di muoversi, su una slitta guidata da renne che non volano, ma affrontano le asperità del rigido inverno locale. Sul colle Korvantuturi Babbo Natale costruirebbe i giocattoli con l’aiuto dei suoi elfi.

Oggi in Finlandia si gioca molto con questa commistione di culture, che confonde Santa Claus con il Babbo Natale finlandese. Nei pressi di Rovaniemi, capoluogo della regione di Lapponia, esiste dal 1985 un “villaggio di Babbo Natale”. Si tratta di un luogo prettamente commerciale in cui viene ricreato l’ideale luogo in cui questa simpatico uomo vivrebbe durante l’anno insieme con elfi, renne e famiglia.

Le altre case di Babbo Natale

Come detto, nel corso dei decenni a Babbo Natale sono state attribuite diverse residenze. Una è presente in Canada, dove da qualche anno è cittadino onorario: qui, al codice postate H0H 0H0, si possono inviare le lettere a Santa Claus.

Un altra residenza è stata fissata in Alaska, presso la cittadina di North Pole: qui nel 1952 è sorta la “Santa Claus House”, che ogni anno tra novembre e inizio gennaio accoglie tanti visitatori.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy