Metodo Zamboni e Sclerosi Multipla: un’altra conferma

Un'altra conferma per il metodo Zamboni nella Sclerosi multiplaE’ stato recentemente pubblicato sulla rivista polacca Przeglad Flebologiczny (Phlebological Review) un nuovo studio del team diretto dal Dr. Marian Simka che conferma ancora una volta i dati sulla correlazione tra la Sclerosi multipla e l’insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI) scoperta dal prof. Paolo Zamboni, Direttore del Centro Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara.
I ricercatori polacchi hanno sottoposto a trattamento endovascolare 94 pazienti con Sclerosi multipla.
Dopo un follow-up durato sei mesi è stato riscontrato nei pazienti trattati un miglioramento dei sintomi della Sclerosi multipla, della fatica cronica e del sonno.
Secondo gli autori dello studio questi risultati preliminari confermano pertanto le scoperte fatte negli studi precedenti con effetti positivi del trattamento endovascolare per patologie venose nei pazienti con Sclerosi multipla, incoraggiando e giustificando nuovi studi su questo argomento.

1 comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *