Società

Oroscopo, il grafico dell’astrologia per studiare le nostre potenzialità in questa esistenza

Oroscopo, il grafico dell'astrologia per studiare le nostre potenzialità in questa esistenzaOroscopo ovvero dalla lingua greca “horoscopos“, in cui “hora”, significa “ora” come misura temporale e “skopeo”  significa guardare, osservare , esaminare. L’oroscopo, la lettura dell’ora di nascita, in astrologia stabilisce il nostro tema natale; esso è un grafico che mostra la posizione dei pianeti nell’ora della nascita, per poter studiare le nostre potenzialità in questa esistenza.

L’’astrologia è una pratica molto antica. I caldei di Babilonia, svilupparono una forma di astrologia già nel 3000a.C.; i cinesi la studiarono prima del 2000a.C. ed altre forme si svilupparono nell’antica India e tra i maya del Centro America. Probabilmente queste popolazioni presero spunto dal fatto che il moto di alcuni corpi celesti, in particolare del Sole, determina il ciclo delle stagioni e il successo dei raccolti; sulla base di questa constatazione vennero forse sviluppati sistemi più ampi nei quali si supponeva che la posizione o il movimento di altri corpi celesti, ad esempio i pianeti, potessero condizionare o simbolizzare ulteriori aspetti della vita.
Più tardi, intorno al 500a.C., l’astrologia si diffuse in Grecia, dove fu inclusa all’interno dello studio della religione e dell’astronomia. Nel corso del medioevo fu ampiamente praticata in Europa, nonostante le condanne della Chiesa. Tuttavia fino al XVI secolo l’astrologia e l’astronomia venivano considerate scienze complementari, quando le scoperte di Copernico e Galilei ne misero seriamente in crisi i fondamenti.

Le Costellazioni, Zodiacali e non, sono un apparente gruppo di stelle e gli astrologi elaborano carte, chiamate oroscopi, sulle quali sono riportate le posizioni che i corpi celesti occupavano all’istante della nascita di una persona. Le Costellazioni Zodiacali, a differenza dei Segni Zodiacali, sono 13 in quanto comprendono anche la Costellazione di Ofiuco compresa tra la “Costellazione dello Scorpione” e la “Costellazione del Sagittario“.

Quando gli astrologi stabiliscono l’appartenenza di una persona a un determinato segno si riferiscono al segno che il Sole occupava al momento della nascita di quella persona. L’oroscopo è anche suddiviso in 12 “case”, le quali costituiscono il periodo di 24 ore durante il quale la Terra compie una rotazione completa attorno al proprio asse. Ogni casa ha attinenza con un dato aspetto della vita di una persona, come matrimonio, salute, lavoro, viaggi ecc; gli astrologi elaborano le predizioni interpretando la posizione dei corpi celesti nei segni e nelle case dell’oroscopo.

In astrologia esiste anche l’oroscopo Karmico. Il Karma è la legge di causa e di effetto applicata alla vita, legge secondo la quale si raccoglie il frutto di ciò che si è seminato con le proprie azioni durante le diverse incarnazioni o si subiscono le reazioni delle proprie azioni.
L’oroscopo Karmico è quell’aspetto delle carte natali per cui gli eventi di una vita sono connessi in maniera equilibrata e costante, per cui alcune esperienze configurano il karma di una persona inteso come anello di congiunzione, passaggio obbligato a una fase successiva. Una pena decisa e prevista dalle stelle, così  spesso avviene di avere un karma con qualcuno o con qualcosa segno evidente di un destino inevitabile.

L’astrologia karmica prende come punto di partenza i nodi lunari poiché ogni nodo lunare preclude a una fase successiva di reincarnazione, come se l’anima perdesse una sua parte per precostituirne un’altra e crescere di fase in fase. Si distinguono perciò il Nodo Lunare Sud, costituito dal passato e dalle esperienze già vissute nelle vite precedenti, e il Nodo Nord, limite futuro cui l’anima tende.

Tag

Related Articles

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close