EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pensioni scuola: anche per i nati nel 1952 è fondamentale presentare istanza online entro fine marzo.

Da Sassari parte la battaglia della Cisl Scuola

Il 30 di marzo scade l’ordinanza per la domanda di pensione, ovvero di messa a riposo o cessazione del servizio del personale Scuola. Le polemiche sulla questione dei nati nel 1952 non scemano anzi,  da oggi è noto che i  sindacati si muovono per via legale . A essere contestata è  la norma che di fatto impedisce al personale della scuola che matura i requisiti pensionistici previsti dall’ordinamento prima dell’entrata in vigore del decreto-legge 201/2011 (quote, anzianità pensionabile di 40 anni, età di 65 anni) nel periodo 1° gennaio – 31 agosto 2012 di cessare dal servizio dal 1° settembre 2012 con diritto a pensione.


Il primo esempio di contestazione, si apprende su TuttoScuola, arriva dalla Cisl di Sassari che ha dato già incarichi ai legali. Sempre la Cisl di Sassari informa in  un comunicato, “in attesa di fornire notizie precise sulla fattibilità di ricorsi per contestare questa situazione,  gli interessati dovranno comunque presentare entro il 30 marzo istanza di cessazione dal servizio, affermando la maturazione dei predetti requisiti pensionistici entro il 31 agosto. Nell’istanza – che dovrà essere presentata in formato cartaceo, in quanto il sistema POLIS riconosce soltanto i requisiti maturati entro il 31 dicembre 2011 o i nuovi requisiti previsti dal decreto 201 – dovrà comunque essere indicata cautelarmente la volontà di permanere in servizio qualora (come è scontato) sia accertata la mancanza dei requisiti, al fine di evitare che venga disposta comunque la cessazione dal servizio”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com