Italia

Sequestro beni milionario per Francesco Grande Aracri tra Brescello, Reggio Emilia e Botricello di Catanzaro

Omicidio dell'enologo Ulrico Cappia Arrestato presunto killerProsegue in Emilia Romagna la lotta all’ndrine calabresi, sequestro beni di 3milioni di euro a Brescello. Colpita, da quel che si apprende tramite Parmaonline la cosca  Grande Aracri.

Gli uomini delle Forze dell’Ordine hanno sequestrato tra  Brescello e Reggio Emilia ed anche a Botricello di Catanzaro ben  16 conti correnti e depositi bancari; 2 società del settore edile; 6 unità abitative; 9 unità commerciali; 2 veicoli e un terreno rurale.

I beni sarebbero  riconducibili al 59enne Francesco Grande Aracri, fratello del presunto  boss di Cutro Nicolino Grande Aracri, che si trova in carcere.

Il provvedimento  si sequestro è stato richiesto dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna che ha condiviso la richiesta dei carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia.

Francesco Grande Aracri, invece, sarebbe  stato condannato in via definitiva per associazione mafiosa a 3 anni e 6 mesi per fatti avvenuti a Reggio dal 2011 al 2003. Francesco Grande Aracri sarebbe stato coinvolto  nell’operazione Edilpiovra, non solo edilizia ma anche, a quanto si apprende la gestione ad opera del figlio Salvatore  della discoteca Italghisa di Reggio.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close