Italia

Meridiana: sit in lavoratori al Ministero e presidio Aeroporti Olbia, Cagliari e Malpensa

Presidio MeridianaMERIDIANA: PRESIDIO DEI LAVORATORI AL MINISTERO del LAVORO

Al presidio permanente all’aeroporto di Olbia si aggiungono quello all’aeroporto di Cagliari

e nei prossimi giorni all’aeroporto di Milano Malpensa

 

Olbia 30 settembre 2014 – Questa mattina alle ore 10.00 presso il Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali di Via Fornovo 8 a Roma si terrà il primo, delicato incontro per discutere, trattare e risolvere la vertenza Meridiana.

Da una parte l’azienda e il suo piano di ristrutturazione che prevede il licenziamento di massa di 1634 persone, senza alcuna possibilità di replica.
Dall’altra tutte le sigle sindacali, compatte, che chiedono invece zero esuberi altri due anni di CIGS ed un reale e concreto piano di rilancio e sviluppo, che consenta a Meridiana, pur con ulteriori sacrifici, di tornare ad essere una compagnia aerea sana e moderna.
Al centro le Istituzioni, che dovranno farsi garanti del corretto svolgimento degli incontri, del rispetto delle regole e delle norme, nell’ottica di salvaguardare il maggior numero possibile di posti di lavoro.

1600 persone, 1600 famiglie riunite per dire NO a questo piano di autodistruzione aziendale mascherato da ristrutturazione.
1600 persone che chiedono di riavere il proprio lavoro, quello che gli è stato tolto da un certosino travaso di attività iniziato da anni, sotto gli occhi di tutti, travaso che ha visto Meridiana pian piano svuotata della propria attività a favore della controllata low cost Air Italyche oggi oramai copre la quasi totalità dei voliE il personale Meridiana messo coattivamente in cassa integrazione a carico della collettività.
Stamane i dipendenti Meridiana raggiungeranno Roma da tutte le basi della compagnia: Olbia, Cagliari, Verona, Malpensa e si riuniranno sotto il Ministero per rivendicare il loro diritto al lavoro, IL LORO LAVORO.


Oggi parte anche il presidio permanente all’aeroporto di Cagliari, che si aggiunge a quello di Olbia, e nei prossimi giorni seguirà quello all’aeroporto di Milano Malpensa.


Il lavoro che c’è, ma è stato spostato altrove in compagnie controllate o straniere. I lavoratori chiedono solo una cosa: RIVOGLIONO IL PROPRIO LAVORO, ingiustamente loro sottratto da politiche aziendali prodotte dal susseguirsi di management inadeguati ma sempre ben retribuiti (l’attuale AD percepisce 700.000 euro l’anno, più del doppio degli AD di Air France o EasyJet, senza aver mai realizzato un euro di utile) incapaci di fornire un vero piano di rilancio in quello che è senza ombra di dubbio uno dei settori più strategici per l’economia italiana.

 

 

Maggiori informazioni:

www.facebook.com/sonounesuberomeridiana

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy