Salute

Nuoro, un incontro per parlare di trichinella in Sardegna

SuinoAll’evento formativo, in programma il 25 ottobre, è prevista la partecipazione di esperti, allevatori, cacciatori e consumatori.

SASSARI 15 ottobre 2014 – Trichinellosi, stato dell’arte a nove anni dalla prima segnalazione in Sardegna: è il titolo dell’evento formativo che si svolgerà il 25 ottobre a Nuoro, nella sala convegni dell’Euro Hotel, in viale Trieste. L’appuntamento, organizzato dal Servizio formazione dell’Izs Sardegna in collaborazione con la struttura complessa di Diagnostica territoriale di Nuoro, vedrà la partecipazione del personale di enti sanitari, strumentali della Regione, liberi professionisti, allevatori, cacciatori e consumatori, per un massimo di ottanta posti.

L’obiettivo è quello di portare all’attenzione dei partecipanti l’attuale situazione epidemiologica della trichinella in Sardegna, proprio in concomitanza dell’imminente inizio della campagna venatoria e dell’approssimarsi della stagione invernale nella quale, tradizionalmente, si macellano i suini per autoconsumo familiare.

Dopo i saluti della autorità – assessorato regionale alla Sanità, Asl di Nuoro e Izs Sardegna –, la giornata entrerà nel vivo alle ore 9,30 con la relazione di Antonio Scala docente alla facoltà di Veterinaria dell’Università di Sassari. Il docente spiegherà ai corsisti “cos’è la trichinellosi”.

Sarà quindi Edoardo Pozio, dell’Istituto superiore di Sanità, a illustrare l’epidemiologia della trichinella in Italia e in Europa. A Ennio Bandino, responsabile della struttura complessa di Nuoro, il compito di tracciare un quadro sulla situazione epidemiologica della trichinella in Sardegna.

A Daniela Mulas e Lucia Goddi, dell’Asl di Nuoro, il compito di parlare degli aspetti normativi comunitari e nazionali della trichinellosi.
A concludere la serie degli interventi sarà Mauro Delogu, della facoltà di Veterinaria dell’Università di Bologna, che esporrà una relazione sulla biologia ed ecologia trofica del cinghiale e della volpe in Sardegna.

Spazio quindi al dibattito.

E’ possibile iscriversi al convegno sia in modalità on-line (http://providerecm.sardegnasalute.it), sia direttamente in sede di convegno fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 


Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy