Italia

Doppi festeggiamenti per nonna Carminella, sesta centenaria di Cancellara.

OLYMPUS DIGITAL CAMERACancellara, un suggestivo borgo lucano, ha dato alla luce una nuova centenaria. Si chiama Rienzi Carminella e il 30 novembre, circondata e coccolata da tutta la famiglia, ha spento cento candeline. Ai festeggiamenti durati fino a tarda sera, è seguita il giorno dopo la visita a sorpresa del primo cittadino, Antonio Lo Re, per porgerle gli auguri a nome della comunità che rappresenta e consegnarle una pergamena in segno di stima per la sua vita esemplare. Nonna Carminella è nata all’alba della Grande Guerra tra miseria e pestilenze, quando i sogni venivano soffocati dal duro lavoro della terra. I sacrifici quotidiani e la grande tenacia le hanno permesso di crescere i suoi cinque figli – tutti “situati” – come lei dice, a sottolineare l’orgoglio che per lei rappresentano. Ancora in buona salute, ha raggiunto l’ambito traguardo del centesimo compleanno con piena consapevolezza, compiacendosi delle mille attenzioni riservatele per l’occasione.


Non è la prima e nemmeno la seconda volta che il sindaco di Cancellara stringe una mano centenaria. La sua vita amministrativa è stata scandita, quasi ogni anno, da un compleanno secolare. Infatti, dal 2007 ad oggi, sono stati in sei i concittadini che hanno varcato la soglia del secolo di vita, due dei quali l’hanno abbondantemente superata oltrepassando i 104 anni.
Un curioso primato, dunque, per un paesino che conta poco più di 1300 anime, oltre che una fortuita coincidenza per i sei compleanni, concentrati tutti nell’arco di sette anni. Passerà, ormai, più di un lustro prima di brindare ad un nuovo secolo di vita. Nel frattempo, lunga vita alla neo centenaria che ha promesso festeggiamenti sempre più sfarzosi per ogni anno che verrà.
Franca Caputo

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy