EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In Italia si riducono i consumi di frutta, verdura, carne e pesce

 

La crisi economica sta cambiando le abitudini alimentari degli italiani che hanno ridotto i consumi di verdura, frutta, pesce e carne

Le difficoltà finanziare degli ultimi decenni hanno trasformato la dieta tradizionale degli italiani, costringendoli a ridurre verdura, carne, pesce e frutta. Il calo dei consumi è dettato,soprattutto, dalla crisi economica e da alcune mode alimentari scorrette.

Gli italiani a tavola:cosa sta cambiando

L’indagine del Censis,Gli italiani a tavola:cosa sta cambiando dimostra che nel nostro Paese la frutta e la verdura si mangiano sempre meno, così come accade con la carne ed il pesce. Secondo i dati ben 3.5milioni hanno deciso di fare a meno della verdura mentre la frutta non è scelta da 3.6milioni di italiani.

La spesa ha subito delle trasformazioni pesante, dettate dal bisogno di fare i conti con stipendi e pensioni bassi o inesistenti. La spesa alimentare cambia, profondamente, in base alla fascia di reddito alla quale si appartiene. A dover rinunciare maggiormente sono le famiglie a basso reddito ma anche fra i benestanti si possono notare dei fenomeni simili.

Il Censis rivela che il pesce ha registrato una contrazione del 35.8% fra i meno abbienti e del 12.6% fra coloro che hanno introiti più alti. Per la carne, i consumi si sono abbassati del 45.8% fra i consumatori meno ricchi mentre fra i più agiati ci si ferma al 32%.

La frutta è sempre meno consumato fra chi ha problemi di soldi; nelle fasce sociali con meno soldi, la riduzione è pari al 16.3%, fra i più ricchi la contrazione è del 7.3% e fra i più abbienti del 2.6%. Il rapporto del Censis ha evidenziato che una dieta poco sana, più diffusa fra chi ha redditi bassi, corrisponde ad un aumento del numero di persone in sovrappeso.

Dieta scorretta, i rischi

Seguire una dieta povera o scorretta è deleterio per la salute e per l’economia del nostro Paese. Privarsi di frutta, pesce, carne e verdura può rivelarsi piuttosto dannoso perché espone a numerosi rischi, come per esempio il sovrappeso, il diabete alimentare e alcune forme tumorali. La verdura, al pari della frutta, è indispensabile per il benessere perché contiene vitamine, sali minerali e fibre preziose che saziano e migliorano il transito intestinale. La carne ed il pesce contengono sali minerali, grassi e proteine necessarie a tutte le età. Ridurre i consumi di alimenti importanti può comportare molti problemi come anemia, aumento della glicemia e dei valori di colesterolo cattivo nel sangue.

 

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com