Magia e Misteri

Un ufo nel sistema solare? No la spiegazione è semplice…

Ha fatto molto scalpore il video composta da diversi frame che mostravano un presunto oggetto non meglio identificato , oggetto ripreso dalla sonda Stereo, ne ha parlato anche il giornalista Flavio Vanetti (Da Wiki) STEREO (acronimo di “Solar TErrestrial RElations Observatory”) è una missione scientifica finalizzata allo studio del Sole lanciata dalla NASA il 26 ottobre 2006. La missione consta di due sonde gemelle lanciate in orbite che consentissero loro di ottenere delle immagini stereoscopiche della nostra stella e dei suoi fenomeni, come le espulsioni di massa dalla corona.Le due sonde componenti la missione STEREO sono state lanciate alle ore 00:52 UTC del 26 ottobre 2006 su di un vettore Delta II 7925-10L dalla base di lancio 17B presso il Cape Canaveral Air Force Station in Florida; i due orbiter, dopo il lancio, hanno assunto un’orbita geocentrica altamente ellittica, il cui apogeo arrivava ad estendersi sino all’orbita della Luna. Il 13 dicembre 2006, durante la quinta orbita attorno al nostro pianeta, la coppia si allontanò dal nostro satellite a causa dell’effetto fionda gravitazionale. Poiché le due sonde si trovavano in due orbite lievemente differenti, la sonda posta “davanti” (per semplicità, A) si trovò ad assumere un’orbita eliocentrica all’interno dell’orbita del nostro pianeta, mentre la navicella posta “dietro” (per semplicità, B) rimase temporaneamente ancora in orbita attorno alla Terra. La sonda B ebbe durante la stessa rivoluzione un nuovo incontro ravvicinato con la Luna, il 21 gennaio 2007, che pose la sonda in un’orbita eliocentrica esterna all’orbita terrestre, in posizione opposta a quella della sonda gemella. La sonda A impiega 347 giorni per completare un’orbita attorno alla stella, mentre B impiega 387 giorni; l’angolo tra la sonda A, il Sole e la Terra aumenta di 21,650° ogni anno, mentre l’angolo tra la sonda B, la stella e il nostro pianeta diminuisce di 21,999° ogni anno. Nelle ultime settimane sono diversi i ricercatori che hanno evidenziato e divulgato la notizia di un intruso nel nostro sistema solare, c’è chi ha parlato apertamente di UFO o nave madre , di una ipotetica invasione aliena. Nulla di tutto questo la risposta arriva da massimi esperti del settore dello studio dell’universo Gian Franco Lollino studioso astrofilo assieme ad un team di Amsterdam hanno esaminato e studiato i tanti frame ricavati dalla sonda Stereo dopo la segnalazione avvenuta tramite l’ufologo ligure Angelo Maggioni , fondatore di A.R.I.A, ecco il responso finale che chiarisce definitivamente l’enigmatico mistero giunto dai professionisti e che ci hanno gentilmente comunicato : . Dopo aver verificato e controllato alcune situazioni particolari,, siamo giunti alla conclusione che ciò che appare nella camera del telescopio HI2 STEREO A è un riflesso interno dello specchio secondario. Un difetto di rifrazione ottica che di tanto in tanto capita , quando la sonda vede transitare pianeti estremamente luminosi come Venere o la Terra. quindi nessuna astronave aliena! Infatti il fenomeno si verifica spesso in condizioni similari una ad esempio anche nel 2007 ! Un grande risultato ottenuto grazie alla collaborazione di professionisti Astrofili come Gian franco Lollino e con chi fa una ufologia più credibile possibile senza cercare e vedere alieni ad ogni costo ma usando razionalità, professionalità e serietà nel svolgere un delicato compito cercando risposte da professionisti del settore ! L’ufologo spiega , l’ufologia che non cerca sensazionalismo è una ufologia vincente , purtroppo siamo circondati da ufologi in cerca di sola visibilità a danno e discapito dell’ufologia stessa e della stessa credibilità , divulgando scemenze come Fattore M , o religioni Jedi , ma anche portando alla ribalta casi fake come il Caso Capponi, il Caso Amicizia e discutibili documentazioni su Canneto di Caronia e la stessa Valmalenco il quale la stessa A.R.I.A sta esaminando una cinquantina di file provenienti da un settore sensibile, indagini che svelano i tanti fake di alieni improbabili su laghi e ruscelli o mimetizzati nelle foreste della Valmalenco , tutto un gran bel fake , come del resto anche le tante storie di abduction e avvistamenti provenienti dall’America Latina .

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close