Mediterranews

Genova Un pomeriggio da Brivido, venerdi 13 alle ore 18,00 da La feltrinelli

Un pomeriggio da brivido, tutto particolare, è quello che si svolgerà a La Feltrinelli di Genova, in Via Ceccardi, Venerdì 13 alle ore 18,00 con la presentazione e con le narrazioni da brivido, dal Libro “Genova Stregata: presenze al crepuscolo” di Marco Alex Pepè. 

Un libro, anzi una guida, che vuol essere un punto di partenza per coloro che vogliono cimentarsi con un settore nuovo del turismo, quello del mistero, di cui Alex è promotore anche in qualità di accompagnatore turistico specializzato in leggende e storie di fantasmi, diavoli e streghe da qui l’appellativo “Indagatore dell’insolito”. 

Marco Pepè, conosciuto con il nome d’arte di Alex, da sempre si occupa di ricerca nel campo dell’imponderabile, riservando una particolare attenzione all’ambito legato alle storie di fantasmi meglio definito come entità disincarnate. 

Infatti è già dal 1988 che, per i media nazionali, ribattezzarono lui e il suo gruppo “acchiappa fantasmi”. Sì, proprio Ghost Buster, come i protagonisti del film, che nel 1984 ha fatto la sua prima apparizione sul grande schermo. 

Nel corso degli anni successivi, il gruppo abbandonò quasi completamente la ricerca sul campo per dedicarsi alla raccolta di storie e leggende, per poi a sua volta raccontarle senza togliere quel velo di mistero e di fascino che da sempre circonda i fantasmi e le loro storie.  

Ecco dunque che da “acchiappa fantasmi” si è convertito in “acchiappa storie di fantasmi”, raccogliendole e poi divulgandole su libri, come questa pubblicazione oggetto di questo comunicato, o sui vari Settimanali con il quale egli collabora.

Ma non solo, anche raccontandole durate i viaggi del mistero che egli svolge in qualità di accompagnatore turistico specializzato in leggende,  realizzati nella nostra bella penisola o in Europa, tramite l’organizzazione tecnica di Tour Operators di primo piano. 

Ma veniamo al Libro, Ogni quartiere ha le sue leggende, con diversi protagonisti: streghe, fantasmi di guerrieri o d’innamorati, mostri spaventosi, per non parlare delle creature silvane che si aggirano nei pressi dei parchi.

E poi ancora leggende di santi, di diavoli, mostri e chi più ne ha più ne metta. 

Un volume, dunque, che cerca di raccogliere una buona parte delle tante leggende che si raccontano a Genova, ripercorrendola da levante a ponente, in quella che deve essere considerata a tutti gli effetti, una guida turistica del mistero. 

Un tipo di turismo del quale Alex e la sua associazione, il Circolo Culturale Fondazione Amon APS,  è stato il precursore in Italia (in altri paesi, come sempre, ci erano arrivati prima) organizzando a Genova il primo Ghost Tour Italiano, da tutti poi copiato nel nostro paese ma mai eguagliato. 

Naturalmente, come sovente accade per questo tipo di pubblicazioni, oltre alle fonti orali che egli ha raccolto intervistando gli anziani abitanti, importante è il lavoro fatto da coloro che prima di lui si sono cimentati in questo tipo di classificazione. A loro va il nostro plauso e ringraziamento, per l’importante opera di ricerca che hanno svolto, nel tramandare queste storie, consentendo che le nostre radici culturali non si perdano nell’oblio sparendo come veri fantasmi. 

Sicuramente dietro alla gran parte di questi racconti ci possono essere spiegazioni e riferimenti a fatti oggettivi e del tutto razionali, tuttavia l’autore ha preferito non indagare troppo a fondo, per non togliere quel fascino arcano, che si ammanta di mistero, che si cela in ogni leggenda. 

Di molte di queste leggende esistono diverse versioni, e non potendole, però, riportarle tutte, Alex ha scelto quelle che a suo giudizio sembrano essere le più suggestive e attendibili, anche se parlare di attendibilità in questo ambito, è molto discutibile. 

Queste storie, in alcune occasioni, sono anche in contrasto con la storiografia ufficiale, tanto per anacronismi che per lo svolgimento dei fatti, ma dobbiamo ricordarci che non è di storia che parliamo: ci stiamo occupando di qualcosa che molto si avvicina alle favole e “le favole non si contestano”. 

Concludendo Genova è sicuramente una terra di grandi misteri, che non ha da invidiare nulla a Torino, la città italiana magica per eccellenza, che sono gelosamente custoditi come  segreti inenarrabili.  

Talvolta capita però che questi misteri, vengano raccontati, magari sotto forma di favole, di tradizioni, di aneddoti, e di leggende. 

Ma si sa che ogni leggenda nasconde un po’ di verità.

Partecipa Leoni Art con la sua performance d’arte spettrale – ingresso Libero

Exit mobile version