Economia

Olbia: apre ICE Agenzia e Confartigianato gallura per imprese sarde

A Olbia la sede del percorso formativo di ICE Agenzia e Confartigianato Gallura per promuovere le imprese sarde nel mondo. Iscrizioni on line entro il 29 settembre. 

Marina Manconi (Presidente Confartigianato Gallura): “Necessario fortificare le competenze delle aziende artigiane e delle piccole e medie imprese nell’approccio export”.

Si svolgerà a Olbia ma sarà destinato a tutte le imprese artigiane della Sardegna, nonché a quelle aziende medio e piccole, interessate ad operare ed espandersi sui mercati esteri, il percorso formativo “Imprese artigiane e PMI nel mondo” organizzato da Confartigianato Imprese Gallura e ICE Agenzia, con l’importante possibilità di partecipare on line, facilitando l’accessibilità anche per le ditte più distanti.

La partecipazione è gratuita ma le realtà interessate dovranno compilare, entro il 29 settembre, il form all’indirizzo https://sardegnaimpresa.it/olbia-export-ice/. L’Associazione Artigiana gallurese è inoltre disponibile per ulteriori informazioni e chiarimenti al numero 3357726280 e alla mail info@confartigianatogallura.com.

“Si tratta di una grande opportunità gratuita per il sistema delle imprese locali in un momento dove il turismo internazionale diventa una fetta crescente del nostro mercato – spiega Marina Manconi, Presidente di Confartigianato Gallura – per questo è strategico affacciarsi a mercati che sono interessati a prodotti di nicchia espressione dell’identità territoriale, sia nel settore agroalimentare che nel manifatturiero e nel design”.

L’iniziativa, articolata in 5 incontri di 4 ore (dalle 9.30 alle 13.30), verrà aperta il 10 ottobre a Olbia, con una lezione, in presenza, sui “Servizi delle imprese offerti da ICE Agenzia; Marketing internazionale e comunicazione digitale”. Successivamente gli incontri si svolgeranno on line: il primo il 12 ottobre su “I servizi SIMEST per l’internazionalizzazione delle imprese; Sostenibilità e certificazioni”, il secondo il 13 ottobre su “Procedure doganali”, il terzo il 16 dello stesso mese su “Contrattualistica internazionale con focus su incoterms e Pagamenti internazionali”. Si chiude il 19 ottobre con “I servizi di Invitalia per l’internazionalizzazione delle imprese; Negoziazione Internazionale”. 

A conclusione del corso formativo, un numero selezionato di aziende potrà beneficiare della fase di coaching: un affiancamento personalizzato della durata massima di 8 ore per singola azienda con il supporto di un esperto della Faculty ICE al fine di approfondire alcune tematiche presentate durante il corso di formazione.

Le lezioni, tenute dagli esperti della Faculty, saranno l’occasione per fornire alle aziende informazioni dettagliate e aggiornamenti sugli incentivi e sugli strumenti finanziari in materia di internazionalizzazione messi a disposizione dal Sistema Italia.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa ci sono quelli di far acquisire alle imprese una panoramica d’insieme dell’internazionalizzazione d’impresa con uno sguardo rivolto alle fiere internazionali e alla comunicazione digitale, consentire di conoscere la gestione delle transazioni commerciali internazionali, l’apprendimento su come aderire a programmi e progetti che finanziano opportunità internazionali di business per le imprese, l’approfondimento del significato di “sostenibilità” ed economia circolare ma anche l’acquisire contezza delle procedure doganali e indirizzare le realtà economiche verso la consapevolezza dell’influenza della cultura sui processi cognitivi e sulle relazioni di business. “La realizzazione di questo percorso formativo – continua la Manconi è nata dall’esigenza di preparare o fortificare le competenze delle aziende artigiane e delle piccole e medie imprese nell’approccio ai mercati esteri”. “Le aziende sarde e italiane di piccola dimensione – prosegue la Presidentesono infatti tendenzialmente caratterizzate dalla capacità di proporre una elevata qualità produttiva, ma penalizzate da alcune criticità di tipo organizzativo”. “Obiettivo dell’intervento formativo, dunque – sottolinea – è quello di “individuare e potenziare i punti di forza delle aziende in rapporto all’attività export, ottimizzando la gestione e l’organizzazione aziendale, così come quello di offrire alle aziende un approfondimento sulle tecniche del commercio estero e su tematiche di carattere trasversale

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy