EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tutti a tavola con i fagiolini

Detti anche boby o cornetti, i fagiolini sono i baccelli giovani del fagiolo, ma sono molto diversi da quest’ultimo, tanto da essere considerati a tutti gli effetti un ortaggio. Questo anche in ragione del fatto che contengono poche calorie, circa 17 per 100 g, oltre a pochi carboidrati e poche proteine, al contrario dei fagioli che, di calorie, ne hanno quattro volte di più. Tuttavia c’è anche da aggiungere che sono ricchi di sali minerali, vitamina A, fibre e potassio. Sono molto adatti in caso di diete ipocaloriche inoltre rinfrescano ed hanno azione diuretica Questo perché questi baccelli immaturi vengono raccolti e consumati ancora con i semi in embrione. Il loro nome scientifico è Phaseolus vulgaris e sono originari dell’America. I fagiolini crescono su piante nane oppure rampicanti, con fiori bianchi rosa o violacei. Sono da consumare previa cottura. Il loro colore varia dal bianco-giallino al verde chiaro o intenso. Tra quelli con baccello verde troviamo: il “Bobis”, di colorazione scura, tenero e sottile; il “Marconi”, piatto e senza fili laterali; il “Contender”, grosso e tondeggiante; il “Vittoria nano”, senza fili. Tra quelli con baccello giallo, invece, ci sono il “Burro di Roquencourt”, medio lungo e sottile; il “Meraviglia di Venezia”, piatto e senza filo; il “Corono d’Oro”, lungo carnoso e senza fili. Con baccello violaceo: il “Re dei Bleu”, medio lungo; “Anellino di Trento”, con baccello ricurvo striato di viola. Quando li acquistate sceglieteli turgidi e, quando li spezzate, devono produrre un rumore secco. La buccia deve avere un colore brillante, senza ammaccature o segni di muffa. Ricordate che quelli più giovani, oltre ad essere più teneri, sono anche privi di filamenti laterali. I fagiolini si conservano in frigorifero per 4 o 5 giorni, racchiusi in un sacchetto per alimenti, mantenendo loro il picciolo. Mondati, lavati e scottati, possono essere tenuti in freezer. Che ne dite allora di una bella ricetta? Prepariamo i nostri fagiolini “in teglia”. Per questo secondo sfizioso e stuzzicante occorrono:

  • 500 g di fagiolini;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • Una cipolla;
  • Un uovo;
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato;
  • Burro;
  • Pangrattato;
  • Sale.

Mondate, lavate e fate lessare i fagiolini in abbondante acqua salata. Scolateli e fateli rosolare in 10 g di burro insieme con la cipolla tritata finemente con l’aglio, mescolandoli spesso perché si insaporiscano bene. Quindi, toglieteli dal fuoco e tagliuzzateli grossolanamente. Mettete nel mixer l’uovo con il parmigiano, frullate per qualche secondo poi salate e versate la crema ottenuta sui fagiolini. Imburrate e cospargete di pangrattato una pirofila, versatevi il composto di fagiolini, spolverizzate con pangrattato e cospargete con qualche fiocchetto di burro. Infornate a 180° per 30 minuti.

Manuela D’Andrea

Previous article

Orata con i gamberetti

Next article

Polpettine di tonno

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com