EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pensioni: obbligo di aprire il conto corrente. La proposta di Poste Italiane

eurosOrmai è ufficiale, non ci sono ipotetiche deroghe, per ritirare la pensione non si può non avere un libretto o un conto corrente su cui l’Inps accrediterà l’importo, la norma vale, come ormai è noto, per tutte quelle pensioni che superano le 980, 00 così infatti sono partire in questi giorni tutte le lettere dell’Inps, rivolte all’utenza che ancora non ha inviato il relativo ABI per avere l’accredito diretto dell’assegno di previdenza. Dal 7 marzo 2012, poi la norma sarà in vigore e non ci saranno possibilità ulteriori di proroghe o deroghe, il termine ultimo è il 29 febbraio di questo anno. Immediatamente sono partite le offerte delle banche per agevolare l’apertura dei conti di seguito se ne riportano alcune, quelle che alla nostra redazione sembrano essere le migliori.

Poste Italiane propone uno dei migliori conti correnti convenienti per anziani e pensionati, l’Offerta specifica di Banco Poste, o Poste Italiane è certamente quella che può fare più gola, innanzitutto la Posta è sempre aperta, le operazioni possono essere fatte anche il sabato e la rete degli uffici è capillare su tutto il territorio, dalle città ai piccoli paesi dello Stivale.

Le Poste propongono diverse offerte,


  • il Conto BancoPosta Più, gratuito per il primo anno e l’offerta è usufruibile anche dai non pensionati, attivabile sino al 30 di marzo, per i pensionati Inps ed Inpdap o over 65 sono gratis tutti i prelievi e le operazioni mensili
  • il Libretto postale ordinario nominativo, non ha nessun costo, ma un rendimento di 0,90 o 1,40% a seconda della scelta
  • la Inps Card.La pensione potrà venire accreditata il primo giorno lavorativo del mese e si potrà prelevare presso tutti gli uffici postali o i Postamat, si tratta di un bancomat speciale senza nessun addebito preso le Poste.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com