Italia

Lecce Trovati i corpi di Luca Greco e Massimiliano Marino Arrestati tre pregiudicati

carabinieri antimafiaArrestati per il delitto di Luca Greco e Massimiliano Marino tre pregiudicati: Mino Perrino, di 38 anni, di Campi Salentina,  Franz Occhineri, di 34 anni, e Luigi Tasco di 45 anni, entrambi di San Pietro Vernotico (Brindisi)

I tre, arrestati a Campi Salentina (Salerno),  devono rispondere a vario titolo di omicidio di favoreggiamento personale e occultamento e distruzione di cadavere . Gli arresti sono avvenuti nell’ambito delle indagini sulla scomparsa di Luca Greco e Massimiliano Marino, due pregiudicati, amici tra loro, scomparsi nel Salento dal 10 marzo scorso e i cui corpi sono stati rinvenuti stamane nei pressi del cimitero di Campi Salentina.



Il duplice omicidio di cui sono accusati i tre pregiudicati, sarebbe stato fatto per vendicare pesanti avance che sarebbero state fatte da Greco alla moglie di uno dei presunti responsabili del duplice omicidio.

I tre provvedimenti cautelari sono stati richiesti dalla Direzione distrettuale antimafia. Secondo quanto accertato, dalla ricostruzione investigativa, Perrino nel pomeriggio del 10 marzo con un pretesto si sarebbe fatto accompagnare da Greco e Marino, suoi conoscenti, in un fondo agricolo nella sua disponibilita’ nel territorio di Campi Salentina, dove ha ucciso entrambi: Marino, perche’ lo credeva responsabile di avance nei confronti della sua compagna, e anche Greco, perche’ scomodo testimone.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy