Speciale Maturità

Tesina di maturità: ecco come trovare collegamenti gradevoli

imagesManca poco alla fatidica maturità! La tesina sembra essere un valido contributo per lo studente sia perchè riesce a fare una interrogazione migliore ma sopratutto può muoversi agilmente dimostrando alla commissione la conoscenza di più materie.

E’ necessario fare una tesina sufficientemente ricca ma non troppo pesante, utile è poi il supporto elettronico, un dvd con una presentazione sliders aiuterà moltissimo perchè si potrà proiettare e seguirne i contenuti avendo sempre dinnanzi un utile spunto.


Per fare una buona tesina al di là del tema scelto, quello che la rende davvero originale e ben fatta sono i collegamenti alle varie materie. Ma cosa succede se all’improvviso si dovessero cambiare i collegamenti già fatti? Ecco una guida per trovare argomenti correlati alla varie materie per la tesina.

A volte ai prof non piacciono i collegamenti proposti  o la mappa concettuale non sia come desiderata ed allora bisogna correggere il materiale riproponendo spunti originali in questo periodo è fondamentale abbassare lo stress ed è importante mantenere la calma e, se possibile anche il buonumore, niente è perduto. Anche se è vero che quante più materie si coinvolgano, tanto più si ridurrà il rischio di domande inaspettate al colloquio, è altrettanto vero che non è necessario collegarle fra loro. Infatti, è sempre meglio evitare le forzature: meglio pochi collegamenti ma fatti bene, la Commissione d’esame lo apprezzerà.

Ecco come procedere per trovare collegamenti per la tesina:

1. Centrare il tema dal quale si vuole partire e, se è di ampio respiro, definire il punto di vista o l’aspetto particolare da analizzare;

2. Iniziare a trovare i vari collegamenti partendo dalle materie fondamentali dell’indirizzo di studio frequentato o comunque da quelle che permettono un aggancio spontaneo al tema scelto;

3. Per le materie con le quali avete maggiori difficoltà occorre procedere con uno dei seguenti metodi:
– Criterio cronologico: può essere utilizzato per collegare materie come storia, letteratura, filosofia e consiste nell’individuare un autore, evento o corrente intellettuale che ha caratterizzato un determinato periodo storico. Se ad esempio si ha l’intenzione di partire da una materia tecnica, bisogna risalire alla data dell’invenzione di cui si parla e cercare scrittori, rivoluzioni o pensieri che hanno caratterizzato quel periodo.

  • Criterio logico: se il tema scelto lo permette, bisogna cercare sfumature di significato e sinonimi, o anche contrari, del termine che esprime l’oggetto della tesina, così trovare collegamenti tra le materie sarà più semplice. Es: se si decide di fare una tesina sulla libertà, si possono trovare collegamenti con “emancipazione”, “schiavitù”, “libero arbitrio”, “tempo libero”, “dipendenza”…
  • Esistono argomenti che offrono una possibilità di collegamento più semplice. Ad esempio riscontrano grande successo tra i ragazzi le tesine sui “7 peccati capitali” o delle “Emozioni”, in cui ad ogni peccato o emozione viene collegata una materia. In questo caso, per attirare l’attenzione della Commissione d’esame sulla tesina, consigliamo di caratterizzarla graficamente o puntando su un lavoro multimediale e, se possibile, di evitare collegamenti troppo scontati.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close