Economia

Destinazione Italia è legge. Ecco tutti gli incentivi

Destinazione Italia è legge. Ecco tutti gli incentivi Da oggi diventa legge  il decreto  ‘Destinazione Italia’ . Il provvedimento definisce tra i vari punti  tra i vari  il contenimento delle tariffe elettriche e gas, per ridurre i premi RC-auto, per l’internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, il superamento del digital divide. Il dl contiene inoltre misure per opere pubbliche e Expo 2015.
Si tratta di un importante punto per il risparmio del cittadino.

Analizziamo nel dettaglio quel che cambia.

Intanto ci sarà maggiore risparmio energetico un pò per tutti a partire dalle imprese, si allunga a 7 anni la possibilità di godere degli incentivi da parte dei produttori di energia rinnovabile,  non solo nasce anche il  cosiddetto “ritiro dedicato”, ossia del prezzo che paga il Gse per l’energia derivante da impianti rinnovabili di potenza fino a 10 MW.

Nasce il  Buono-libri  ovvero  un fondo di 50 milioni di euro per gli anni dal 2014 al 2016 per l’acquisto di libri. Intanto  grazie ala nuova norme le scuole superiori distribuiranno agli studenti i voucher per l’acquisto di libri di lettura (quindi non scolastici) con uno sconto del 19% nelle librerie che avranno aderito all’iniziativa. Le librerie recupereranno lo sconto agli studenti in sede di dichiarazione d’imposta.

Non solo,  esisterà anche la Compensazione con crediti P.A e non ci sarà nessun aumento accise birra .

Poi cambia il Credito d’imposta – A favore delle imprese, il decreto offre un credito d’imposta per la ricerca e lo sviluppo: il tetto è di 200 milioni e ciascun beneficiario (purchè abbia fatturato annuo sotto i 500 milioni) può goderne fino a un massimo annuale di 2,5 milioni. Vengono poi introdotti voucher da 10mila euro per la digitalizzazione delle imprese, nonchè la possibilità di emettere mini-bond per aggirare il credit crunch, e ci saranno nuove norme dedicate alla riqualificazione produttiva di aree di crisi industriale e per le bonifiche dei siti di interesse nazionale (per esempio Porto Marghera).

Ci sarà anche un fondo per Internazionalizzazione delle imprese  e nasce uno speciale capitolato per il risarcimento danni alle imprese danneggiate dagli attacchi No-Tav.

Per neoimprenditori giovani nuovi mutui a tasso zero.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy