Società

Storia e tradizioni di Halloween

 

 

addobbi HalloweenHalloween è, per tutti, un giorno di grande divertimento, durante il quale si indossano costumi spaventosi, si mangiano mostruosi dolcetti e si festeggia. Il giorno di Halloween, che ha un’origine molto antica, è caratterizzato da molte tradizioni, come per esempio l’intagliare le zucche e illuminarle con candele e lumini.

Halloween, la storia

Halloween è una ricorrenza originariamente festeggiata in Irlanda e poi diffusasi in tutti i Paesi anglofoni. Il giorno di Halloween cade il 31 ottobre ed anticipa i festeggiamenti cristiani di Ognissanti e dei defunti.

Le origini di Halloween si fanno risalire alle popolazioni celtiche che, proprio il 31 ottobre, festeggiavano l’inizio del nuovo anno e della stagione fredda. Il 31 ottobre segnava la fine della stagione calda e, di conseguenza, la fine dei lavori agrari in attesa della primavera. Proprio la coincidenza di questi fattori, si pensava che ad Halloween i fantasmi ed i morti tornassero sulla terra. Per scacciarli ed evitare la loro presenza fra i vivi era consuetudine travestirsi, ballare e illuminare delle rape intagliate. La festa di Halloween si è poi diffusa negli Usa in seguito alle migrazioni e nel resto del mondo.

Le tradizioni di Halloween

Per il 31 ottobre la tradizione vuole che vengano intagliate le zucche, note come Jack O’ Lantern. In passato si svuotavano delle rape poi, in seguito a delle annate di carestia, sono state sostituite da grandi zucche non commestibili. Le zucche di Halloween vengono intagliate e poi illuminate con delle candele poste all’interno. In questo modo si spaventano le anime dei morti, evitando che possano tornare fra i vivi. Il 31 ottobre, a tavola, non possono mancare le zucche, proposte sia in versione salata che dolce. Fra le portate però trionfano preparazioni tradizionali come il dolce Jack O’Lantern ed il barm break, un ricco pane dolce realizzato con la frutta secca.

Per Halloween si indossano costumi terrificanti perché l’obiettivo è cacciare indietro gli spiriti ed i morti, allontanando la morte. Travestirsi è un comportamento che si riscontra in varie altre manifestazioni culturali antichissime, come per esempio il carnevale. I personaggi più tipici del 31 ottobre sono i ragni, i vampiri, le streghe ed i pipistrelli.

Una tradizione di Halloween è l’abitudine dei bambini di andare da casa in casa per ottenere dolcetti e caramelle. Si tratta di un’usanza comune anche ad altre tradizioni, compresa l’italiana; in molte regioni, i più piccoli girano per le case per chiedere dei dolci per le anime dei morti.

 

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close