EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La Pasquetta, il giorno del lunedì dopo Pasqua

La Pasquetta è il giorno successivo a Pasqua. La domanda è: come mai si festeggia la Pasquetta?

Si tratta di una festa nazionale istituita dopo la fine del secondo conflitto mondiale con l’obiettivo di rendere più importante la ricorrenza pasquale.

Il giorno di Pasquetta è conosciuto, per la fede cattolica, anche come “in albis” e “lunedì dell’angelo”. Il riferimento è all’angelo che, secondo quanto riportato dal vangelo, avrebbe dato la notizia della resurrezione di Gesù.

La Pasquetta origine e tradizioni

Una interpretazione di questa tradizione potrebbe essere che si voglia ricordare i discepoli di Gesù diretti ad Emmaus. Infatti, lo stesso giorno della Resurrezione, Gesù appare a due discepoli in cammino verso Emmaus a pochi chilometri da Gerusalemme: per ricordare quel viaggio dei due discepoli si trascorrerebbe, dunque, il giorno di Pasquetta facendo una passeggiata o una scampagnata “fuori le mura” o “fuori porta”.

Il lunedì dell’angelo cade appunto di lunedì permettendo quindi di programmare un fine settimana lungo.

La Pasquetta è un giorno di riposo per tutti e può trasformarsi in un’occasione per stare a contatto con la natura, visitando una delle tante bellezze del nostro Paese.

Per Pasquetta è consuetudine organizzare gite fuori porta e pranzi al sacco. In molte città in questa data si svolgono eventi, mostre e sagre.

La Pasquetta è sinonimo appunto proprio di gite e scampagnate e di un pranzo all’aperto.  Il pranzo di Pasquetta è solitamente al sacco e comprende piatti da gustare freddi e con poche stoviglie. Così come avviene per Pasqua, la tradizione vuole che si mangino dei cibi particolari come le uova che, oltre ad essere bene auguranti, sono il simbolo della vita.

Buona Pasquetta allora e buon divertimento!

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION