Sport

FEDERICA PELLEGRINI, AMBASSADOR TRANSITIONS “DONNA ATLETA DELL’ANNO” AGLI GAZZETTA AWARDS

Milano, 20 Dicembre – Transitions, la tecnologia dinamica, intelligente alla luce e versatile ha fatto una mossa vincente scegliendo Federica Pellegrini come protagonista del progetto #lovelight, una campagna social per parlare ai millennial. La leggenda del nuoto – ovvero la Divina come amano chiamarla i suoi fan – infatti è stata eletta “Atleta dell’anno 2019” nel corso del Gran Galà della Rosea, l’evento organizzato dalla Gazzetta dello Sport, giunto alla quarta edizione e condotto da Geppi Cucciari presso gli East End Studios di Milano.

 

A farla salire sul gradino più alto sono stati gli oltre 200mila lettori della Rosea che l’hanno votata su Gazzetta.it, record assoluto in termini numerici per gli Awards. Una votazione che riflette il sentiment positivo e l’altissimo gradimento per Federica, non solo per i suoi meriti di atleta pluriolimpionica – lo scorso agosto a 31 anni ha vinto il suo quarto oro mondiale nei 200 stile libero – ma come donna dinamica e versatile, simbolo di uno stile di vita salutare, di una bellezza chic e anticonformista.

Federica incarna perfettamente lo spirito di Transitions – il brand di lenti intelligenti alla luce che vanta una brand awareness del 63% in Italia – che, attraverso i social network mira a raccontarsi alla generazione digital, i millennial.

 

Indosso Transitions perché mi piace la filosofia improntata alla massima libertà, per chi ha una vita dinamica come me. Transitions mi permette di indossare gli occhiali con uno stile unico, valorizzando anche le mie montature più strane… E poi, passare da ambienti chiusi ad ambienti aperti senza dover cambiare di continuo occhiali è un sogno… I nuovi colori Style Colors sono molto cool, ideali veramente per tutti e questo diventa una ragione in più per indossarli” ha dichiarato Federica, in una recente intervista. “Sarò molto impegnata con vari progetti, tra cui la partecipazione a Italia’s got talent. Quello che però più conta sarà l’Olimpiade di Tokyo 2020 che mi vedrà concentrata totalmente sulla mia preparazione fisica. Senza dubbio Transitions mi seguirà”.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close