Medit...errando

Bova in Calabria, dove si parla l’antico greco

Bova, in provincia di Reggio Calabria, è un borgo del parco nazionale dell’Aspromonte. A Bova si parla un antico idioma di origine greca.

Bova

Bova si trova in provincia di Reggio Calabria ed è uno dei borghi più belli d’Italia.  Il suo territorio è stato abitato sin dall’antichità. Il periodo di massimo splendore, per la cittadina, coincide con la dominazione greca.

L’antico borgo della Magna Grecia è dominato dal castello normanno costruito su un’altura. Secondo una leggenda su un masso del maniero sarebbe impressa l’orma del piede di una Regina. Se mai una ragazza riuscirà a far combacciare perfettamente il suo piede con quello della roccia avrà acesso al tesoro nascosto nella rocca.
 

In centro si trova la cattedrale dedicata a santa Maria dell’Isodia, costruita su un precedente luogo di culto. L’origine dell’appellativo si deve alla statua, qui conservata, della Madonna dell’Isodia, ossia della Presentazione.

Bova ha dato i natali a san Leo; la chiesa a lui dedicata risale al 1700 ed è ricca di importanti opere d’arte. All’interno della chiesa di san Leo sono custodite le sue spoglie. Altri luoghi d’arte e di culto sono la chiesa di san Rocco e la seicentesca chiesa dello Spirito Santo.

Il centro storico di questa Isola Grecanica è ben conservato ed è costellato di pregevoli costruzioni e magnifici portali. Da non perdere il palazzo Nesci Sant’Agata ed il palazzo Mesiani, risalente al XVIII secolo.

Bova, le tradizioni

A Bova è uno dei centri dell’area grecanica della Calabria. Queste minoranze linguistiche sono tutelate dalla legge 482 del 1999.
 Ancora oggi a Bova, ed in centri come San Lorenzo e Roghudi, si parla una lingua molto antica di origine greca.

Per conoscere la storia di questa antica lingua si può visitare il museo della lingua greco-calabra Gerhard Rohlfs. Qui si può approfondire la storia di questo idioma ed ascoltarlo.  Nello spazio espositivo sono esposti anche oggetti personali dell’illustre studioso tedesco ed prodotti dell’artigianato locale.

Sulle origini della lingua greca di Calabria ci sono diverse teorie. La più accreditata sostiene che l’idioma derivi dal periodo della Magna Grecia.

Oltre alle bellezze naturali e storiche a Bova si possono apprezzare prodotti deliziosi come la pasta fresca, il capocollo ed i formaggi. Un prodotto particolare di quest’angolo di Calabria è il bergamotto, largamente impiegato nell’industria cosmetica ed alimentare per dolci e liquori.

Il parco nazionale dell’Aspromonte

Il territorio di Bova ricade all’interno del parco nazionale dell’Aspromonte, fondato nel 1989.  La vetta più alta del massiccio dell’Aspromonte, termine che indica il colore bianco, è Montalto che arriva a 1955 metri d’altitudine.

Il territorio tutelato dal parco è piuttosto esteso e comprende pinete, faggete e leccete  dove si possono ammirare scoiattoli ed molti animali rari. Si può visitare seguendo a piedi, seguendo i tanti percorsi, oppure a cavallo o in bicicletta.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close