Medit...errando

Rocchetta Mattei il castello nell’Appennino bolognese

Rocchetta Mattei è il castello moresco voluto dal conte Cesare Mattei. Nascosta nel verde dell’Appenino bolognese, Rocchetta Mattei si trova nei pressi di Grizzana Morandi.

Rocchetta Mattei


Rocchetta Mattei si trova nei pressi di Grizzana Morandi, in Emilia Romagna. E’ un meraviglioso castello in stile moresco voluto da Cesare Mattei, omeopata italiano e fondatore dell’elettromeopatia.

I lavori di costruzione iniziano nel 1850 e si prolungano a lungo. L’edificio è stato più volte ristrutturato per volontà del suo proprietario. Si presenta come un grandioso maniero nel quale sono presenti più stili fra i quali il liberty. E’ composto di una serie di imponenti stanze adibite sia a residenza sia a luogo di cura. Infatti qui, il conte Mattei, forniva le sue prestazioni mediche. Alla sua morte, gli eredi vendono la Rocchetta ad un commerciante.

La costruzione va incontro a periodi difficili. Durante la seconda guerra mondiale è occupata dalle truppe tedesche che causano gravi danni. Successivamente viene abbandonata e depredata.
 L’edificio nel 2005 è comprato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna che decide di renderlo visitabile.

Cesare Mattei

Cesare Mattei nasce nel 1909 a Bologna. La sua è una nobile famiglia illustre e con molti possedimenti. Grazie all’ambiente agiato nel quale cresce entra in contatto con molti intellettuali. E’ uno dei soci fondatori della Cassa di Risparmio di Bologna e viene insignito del titolo di conte da Pio IX. Per evitare l’avanzata dell’esercito austriaco, Mattei decide di donare al papato alcune proprietà.

Si dedica alla politica, diventando anche deputato, ma a distoglierlo dagli impegni sociali è la lunga malattia della madre. Afflitta da un tumore, la donna muore dopo una lunga sofferenza che la medicina non era stata in grado di lenire. Ecco perché Cesare decide di dedicarsi alla medicina, con riferimento particolare all’omeopatia. Gli studi lo portano a creare una disciplina nuova: l’elettromeopatia. Le cure delle malattie si basavano sulla combinazione fra cinque liquidi elettrici e i principi dell’omeopatia. La teoria di Mattei si basava sulla necessità di ristabilire nel malato l’equilibrio elettrico. I medicinali avevano delle formulazioni segrete e la loro produzione è andata avanti fino alla fine della seconda guerra mondiale.
Ben presto, la nomea dell’efficacia dell’elettromeopatia si diffuse anche oltre i confini nazionali, richiamano a Grizzana Visconti anche molti personaggi importanti.

Rocchetta Mattei, le escursioni

Da Rocchetta Mattei si può visitare  la splendida Porretta Terme e Grizzana Morandi.
Il territorio della cittadina ricade nel parco storico di Monte Sole. Il parco nasce con l’intento di ricordare il terribile eccidio  voluto dai  nazifascisti nel 1944. Contemporaneamente, svolge un compito di tutela del patrimonio naturalistico. Qui trovano rifugio specie rare, come le rapaci, ed autoctone.

Una gita da fare assolutamente conduce a La Scola. E’ un borgo di origini remote. Il suo nome sarebbe di origine longobarda e farebbe riferimento alla sua posizione dalla quale tenere sotto controllo il territorio. La Scola ha conservato intatto il suo aspetto medioevale. In centro si può ammirare l’oratorio seicentesco dedicato a san Pietro ed una stele con ben 700 secoli di vita.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close