Salute

Luce blu Attenzione alla nostra pelle


La luce blu potrebbe far invecchiare la nostra pelle. Il fenomeno è conosciuto anche come digital aging.

Luce blu Attenzione alla nostra pelle


La luce blu, dicono gli scienziati, può provocare sulla cute la comparsa di macchie, rughe e discromie. I maggiori responsabili del digital aging sono gli smartphone, i cellulari e gli altri dispositivi che vengono usati per molte ore al giorno. Questa particolare luce sarebbe in grado di alterare le parti più profonde del derma, inducendo ad un processo di invecchiamento più veloce.

La luce blu causa secchezza ed aumento dei radicali liberi perché altera le funzioni della pelle. E’ fra le responsabili della perdita di tono cutaneo e delle così dette zampe di gallina attorno agli occhi.

L’utilizzo di pc e tablet induce ad assumere posture scorrette che, alla lunga, possono favorire la comparsa del doppio mento e del cedimento del collo. Oltre ai danni cutanei, questa luce può essere responsabile di altri disturbi come l’occhio secco.

Limitare l’invecchiamento digitale

Per mantenere la pelle giovane e fresca nonostante l’uso di dispositivi digitali è importante seguire alcuni suggerimenti. Quando è possibile bisognerebbe contenere il numero di ore trascorse davanti ad uno schermo e scegliere una postazione ben illuminata.

Altrettanto importante è mantenere una postura corretta, in modo che il viso sia sufficientemente distante dal dispositivo. La schiena deve essere mantenuta dritta, così come la testa. Inoltre, è possibile regolare la luce, scegliendo una tonalità meno intensa. E’ consigliabile effettuare delle pause, in modo da riposare lo sguardo e sgranchire le gambe.

Un aiuto importante contro l’invecchiamento digitale arriva dalla dieta. L’alimentazione deve essere ricca di verdura e frutta di stagione che apportano minerali e vitamine.

Per il benessere cutaneo è bene consumare pesce azzurro, cereali integrali e bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

L’olio extra vergine d’oliva a crudo è il condimento migliore perché è ricco di vitamina E, antiossidanti e vitamina A.

Invece, per quanto riguarda le abitudini di bellezza sarebbe opportuno scegliere delle creme rivitalizzanti, in grado di riparare i danni al derma.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy