Comunicati Stampa

Marocco.OCP presenta nuovo programma d’investimenti e firma accordo con il governo davanti al Re Mohammed VI

Nel quadro dell’orientamento proattivo promosso dal Re Mohammed VI del Marocco da diversi anni sulla transizione verso energie verdi e un’economia a basse emissioni di carbonio e in seguito alla riunione di lavoro presieduta dal Sovrano il 22 novembre, dedicata allo sviluppo delle energie rinnovabili e alle nuove prospettive in questo settore, il Re Mohammed VI, ha presieduto il 3 dicembre presso il Palazzo Reale di Rabat, la cerimonia di presentazione del nuovo programma di investimenti verdi del gruppo OCP (2023-2027) e la firma del memorandum d’intesa tra il governo e il gruppo OCP relativo a questo programma.
All’inizio della cerimonia, il Presidente e Amministratore Delegato del gruppo Office Chérifien des Phosphates (OCP), Mostafa Terrab, ha presentato i risultati del primo programma di investimenti del gruppo promosso dal Re che ha reso possibile ancorare saldamente l’OCP nel mercato dei fertilizzanti.
Triplicando la sua capacità di produzione di fertilizzanti, il gruppo OCP è ora posizionato come uno dei principali produttori ed esportatori mondiali di fertilizzanti fosfatici.
L’OCP si è affidato alle capacità di ricerca e sviluppo dell’Università Politecnica Mohammed VI per cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie industriali e digitali e sviluppare competenze nelle tecnologie innovative per la fertilizzazione razionale anche per affrontare le sfide di agricoltura sostenibile e sicurezza alimentare.
Terrab ha presentato il nuovo programma di investimenti verdi del gruppo OCP.
Questo programma ruota attorno all’aumento della capacità di produzione di fertilizzanti, impegnandosi al contempo a raggiungere la neutralità del carbonio prima del 2040, sfruttando la fonte unica di energie rinnovabili e i progressi del Regno in questo settore.
Investendo in energia solare ed eolica, il gruppo prevede di fornire a tutti i suoi stabilimenti industriali energia verde entro il 2027. Questa energia priva di emissioni di carbonio alimenterà le nuove capacità di desalinizzazione dell’acqua di mare per soddisfare sia le esigenze del gruppo che la fornitura di acqua potabile e irrigua alle aree limitrofe ai siti OCP.
Questo investimento aiuterà il gruppo, primo importatore mondiale di ammoniaca, a liberarsi finalmente da queste importazioni investendo anche nel settore delle energie rinnovabili – idrogeno verde – ammoniaca verde, permettendogli di entrare con forza nel mercato del sovescio e delle soluzioni di fertilizzazione adattato alle esigenze specifiche di diversi terreni e colture.
Questa ambizione sarà sostenuta da programmi di sostegno alle PMI industriali, nonché a quelle dei settori energetico e agricolo, promuovendo l’emergere di un ecosistema nazionale innovativo e la creazione di nuove opportunità di lavoro e di inserimento professionale per i giovani.
Il nuovo programma, che consoliderà la posizione globale di OCP, prevede un investimento complessivo di circa 130 miliardi di dirham nel periodo 2023-2027, il raggiungimento di un tasso di integrazione locale del 70%, il sostegno a 600 imprese industriali marocchine e la creazione di 25.000 posti di lavoro diretti e indiretti.
A tal fine, il Re ha presieduto la firma di un protocollo d’intesa relativo a questo programma di investimenti, tra il governo e il gruppo OCP.

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy