Società

Nordic Walking La camminata nordica dagli straordinari benefici

Nordic Walking è un’attività fisica e sportiva che negli ultimi tempi sta godendo anche in Italia di una certa popolarità.

Così sempre più spesso nei circuiti cittadini o negli sterrati tra le pinete o vicino al mare vediamo qualcuno che inforca strani bastoncini e si avvia con destrezza per la sua camminata. Ma cosa è il Nordic Walking e quali benefici apporta al nostro corpo. Vediamolo insieme.

Il Nordic Walking  è una camminata veloce che si esegue con l’utilizzo di appositi bastoncini, da qui anche il suo secondo nome:  pole walking. Questa camminata nordica venne inventata negli anni 70 da Marko Kantaneva e si può definire come lo sviluppo dell’allenamento fuori stagione dello sci di fondo.

Il nordic walking non è altro che una camminata naturale alla quale viene aggiunto l’utilizzo funzionale di due bastoncini per apportare tutta una serie di benefici. La tecnica comporta l’applicazione di una forza ai bastoncini ad ogni passo, così facendo si può arrivare ad un incremento sino al 46% di consumo di energie rispetto alla camminata senza bastoncini. Il coinvolgimento forzato della muscolatura infatti genera effetti superiori a quanto ottenibile con una normale camminata con gli stessi ritmi. Nel nordic walking, con la giusta tecnica inoltre si riesce ad acquisire una posizione eretta durante la camminata in modo da scaricare tutte le tensioni dalla colonna vertebrale.

L’utilizzo corretto del bastoncino ed una ottimale coordinazione braccia-gambe durante il movimento favoriranno importanti fattori in grado di ristabilire l’efficienza della nostra colonna ed eliminare progressivamente  fastidiosi mal di schiena generati dalle scorrette posizioni che acquisiamo durante la nostra attività quotidiana.

I bastoncini per il Nordic Walking hanno la funzione di spinta per coinvolgere il maggior numero di muscoli possibile al fine di aumentare il dispendio energetico e per favorire un esercizio benefico a livello cardiocircolatorio.
Rispetto alla normale camminata, Nordic richiede l’applicazione di una forza ai bastoncini a ogni passo. Ciò implica l’uso dell’intero corpo e determina il coinvolgimento di gruppi muscolari del torace, dorsali, tricipiti, bicipiti, spalle, addominali e spinali, che sono assenti nella normale camminata.   Oltre alla resistenza dei muscoli principali e del tronco superior, vi è un aumento significativo della frequenza del battito cardiaco, un miglioramento delle vie vascolari ed efficienza dell’apporto di ossigeno, sino ad un  miglioramento dell’ equilibrio e della stabilità.

I bastoncini per Nordic Walking sono disponibili in diverse dimensioni e altezze a secondo dell’esigenza dei singoli e delle preferenze. I bastoncini hanno impugnature con laccioli speciali, una specie di guanto senza dita che permette di trasmettere la spinta attraverso il lacciolo stesso, evitando di dover stringere l’impugnatura. Il puntale di metallo che sta alla base è una misura di sicurezza quando si cammina su superfici morbide (sterrato) e il piedino in gomma assorbe l’impatto quando è utilizzato su superfici dure (asfalto).

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close