EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Le frittelle di cavolfiore, piatto di stagione e secondo vegetariano

Le frittelle di cavolfiore sono croccanti e dorate. Da accompagnare con un’insalata di arance, le frittelle di cavolfiore è un secondo che può essere presentato anche come antipasto vegetariano.

Le frittelle di cavolfiore, gli ingredienti

Il nostro piatto di stagione è a base di cavolfiore, una pianta che rientra nella famiglia delle crucifere. Apporta minerali come il potassio ed il calcio e vitamine, come la C e la A. Saziante e versatile il cavolfiore non ha grassi e sviluppa soltanto 40 calorie ogni 100 grammi. Inoltre, è una fonte di fibre e di acqua.

Quelli più piccoli e freschi si possono affettare finemente ed utilizzare per arricchire le insalate.

Si conservano a temperatura ambiente per qualche giorno e al momento dell’acquisto non devono essere ingialliti o macchie. Per preservarne tutte le proprietà bisognerebbe preferire la cottura al vapore.

Le frittelle di cavolfiore, la ricetta

Vi suggeriamo la ricetta di queste sfiziose frittelle.

Ingredienti:

1 cavolfiore, circa 600 grammi

olio per fritture

300 grammi di farina

sale

200 ml di acqua fredda

½ cucchiaino di bicarbonato di sodio

1 bustina di zafferano

Mondiamo il cavolfiore, eliminando le foglie e laviamolo. Stacchiamo delicatamente tutte le cimette dal cavolfiore e mettiamole a sbollentare per circa 5 minuti in poca acqua bollente. Scoliamole e lasciamole freddare.

Nel frattempo setacciamo la farina in una terrina capiente, mettiamo lo zafferano e rimestiamo. Versiamo l’acqua a filo, mescolando così da eliminare i grumi. Aggiungiamo il bicarbonato e continuiamo a girare bene. La pastella non deve essere eccessivamente fluida, se lo fosse si può aggiungere poca farina.

Lasciamo riposare per circa mezz’ora. Scaldiamo abbondante olio in una padella profonda. Immergiamo le cimette, una per volta, nella pastella, scuotiamo dolcemente per eliminare l’eccesso. Adagiamo le cimette nell’olio ed appena si gonfiano giriamole con un mestolo forato. Quando appaiono dorate scoliamole e passiamole nella carta assorbente.

Serviamo subito dopo aver salato.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION